Grande trasmissione tra canzoni e applausi a Napoli Mia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Si è tenuta il giorno 09 aprile l'ultima trasmissione sull'emittente televisiva Napoli Mia, 641 del digitale terrestre e 920 di Sky , del giovane artista napoletano Mirko Pastore. Una puntata ricca di ospiti ma soprattutto che ha cercato di mettere in evidenza le mille sfaccettature della nostra bella e amata Napoli. Il tutto è stato coordinato e condotto dal giornalista Giuseppe Nappa che ha concluso la puntata dichiarando la sua stima nei confronti dell'artista Mirko Pastore e degli ospiti illustri intervenuti, augurando a Mirko un successo straordinario. Tra gli ospiti c'è stato Marcello Colasurdo, cantante e attore italiano. Interprete della canzone tradizionale campana e voce storica degli Zezi, di cui è stato componente per diciotto anni, è dal 1996 il leader dei Marcello Colasurdo Paranza. Numerose le sue collaborazioni dal vivo o in studio con i rappresentanti della musica popolare (o ad essa collegati) italiana, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare ai Modena City Ramblers; dagli Almamegretta ai 99 Posse; dalla Orchestra Popolare Campana a Daniele Sepe. Marcello Colasurdo è inoltre interprete autodidatta di cinema e teatro, lavorando per registi come Federico Fellini al cinema, e Mario Martone al teatro. Un'artista che ci ha fatto vivere e sentire l'odore della nostra Napoli accompagnato dalla sua Paranza. Poi è intervenuto il noto cantante napoletano Luciano Caldore , sempre attesissimo dal pubblico che lo segue da anni. Infine l'attore e presentatore Gabriele Blair , che vanta un curriculum di tutto rispetto sia sulla scena regionale che nazionale. La trasmissione si è conclusa con numerosissimi messaggi di affetto da parte di altri artisti che hanno seguito la puntata come Angelo Iannelli e tanti altri a cui va il mio doveroso ringraziamento e con tantissimi applausi da parte del pubblico in studio.

Torna su
NapoliToday è in caricamento