Eventi

Al Teatro Totò la prima di "Gomorroide"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

La napoletanità più verace è di scena al Teatro Totò dal 4 al 14 aprile e si materializza nello spettacolo-parodia 'GOMORROIDE' proposto dal trio di comici partenopei 'I Ditelo Voi' dopo l'omonima sit-com che ha spopolato sul web. registrando centinaia di migliaia di visualizzazioni e condivisioni. Un titolo che è un riferimento al film diretto da Matteo Garrone tratto dal libro scritto dal giornalista Roberto Saviano, ma questa volta la chiave di lettura abbandona i tratti drammatici di una realtà terribile quale è la criminalità organizzata e tutte le sue tragiche sfaccettature per fare posto ad un'esilarante e coinvolgente commedia che ironizza sulla malavita mettendo in luce il suo lato più recondito e inesplorato con una comicità che scaturisce da gag, scambi di persona, caricature, esasperazioni e quant'altro serva per far ridere e al contempo riflettere. E una pioggia di risate, ben più potente delle poche gocce d'acqua scese dal cielo nella serata del 4 aprile 2013, si è davvero scatenata nella platea del Teatro Totò ubicato in Via Frediano Cavara a pochi passi da Via Foria, gremita di persone.

"Questa volta abbiamo scelto di mettere su e rappresentare un lavoro monotematico affrontando un tema molto attuale nel modo a noi più congeniale - spiegano i tre ai microfoni dei giornalisti Emilia Sensale e Antonino Fiorino che hanno avuto il piacere e l'onore di intervistarli per la loro rubrica 'Non c'è Sensale senza Fiorino' - racchiudendo tutto il senso della commedia nella voglia e possibilità di esorcizzare non solo la piaga sociale della delinquenza, ma anche quella che può essere la mentalità tipica del sud, facendo emergere i suoi lati più inesplorati e grotteschi attraverso battute e parodie, ma anche con canzoni e grande coinvolgimento del pubblico".

Il trio napoletano fa avvicendare sul palco tantissimi personaggi tra cui un pazzo che si finge figlio del boss Sandokan e spaventa e influenza il comportamento di due detenuti del carcere di Poggioreale, poi, ma giusto per citare alcuni esempi della brillante comicità de I Ditevo Voi, viene mostrato un insolito nuovo metodo adottato dalla malavita organizzata per selezionare la manovalanza ricorrendo addirittura ad un talent-show dal titolo 'Camorra's got talent' fino ad arrivare alla romantica storia di Romeo e Concetta, due innamorati ostacolati dalle rispettive famiglie rivali tra loro. Lo spettacolo, prodotto da Tunnel Produzioni s.r.l., propone anche degli intermezzi tra una scena comica e l'altra in cui prende parola un Roberto Saviano voce narrante personificato in modo brillante da Enzo Costanza, ma non mancano interventi canori interpetrati dalla bellissima voce di Rita Corrado. Inoltre l'intera compagnia viene impreziosita ulteriormente da Francesco Romano, piccolo talento che promette molto bene e sogna in grande. I testi sono curati dai tre comici, ossia Raffaele Ferrante, Mimmo Manfredi e Francesco De Fraia, con l'amichevole collaborazione di Nello Iorio, mentre la regia è affidata a Gianluca Ansanelli.

Per vedere il video integrale delle interviste visitare il link

https://www.youtube.com/watch?v=slvKDhd8zdk&feature=youtu.be

Antonino Fiorino - Emilia Sensale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Teatro Totò la prima di "Gomorroide"

NapoliToday è in caricamento