rotate-mobile
publisher partner

Secondo Forum Espositivo sui beni confiscati; due giornate organizzate dalla Regione Campania presso la Stazione Marittima di Napoli

Quando Dal 21/04/2023 al 22/04/2023 Venerdì dalle ore 14.00, sabato dalle ore 9.00
Prezzo Gratis
Altre informazioni Sito web sviluppocampania.it

La Regione Campania - Assessorato alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione – organizza il Secondo Forum Espositivo sui beni confiscati in programma il 21 e 22 aprile 2023 presso la Stazione Marittima di Napoli.

Partecipano le cooperative sociali, le associazioni, le fondazioni, gli enti religiosi e tutti gli enti non profit attualmente impegnati nella gestione dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata.

Una opportunità, dichiara l’Assessore Morcone, che consentirà agli operatori partecipanti all’iniziativa, non solo di esporre i propri prodotti e le attività realizzate, ma anche di raccontare “dal vivo” il lavoro svolto nel percorso di riconversione e riutilizzo del bene sottratto alla criminalità organizzata.

I beni confiscati

I beni confiscati rappresentano una tematica che travalica l’ambito delle politiche di sicurezza; il loro riutilizzo coinvolge più ambiti e settori, diversi attori istituzionali e sociali, una dimensione che va oltre i confini locali e nazionali e diventa europea. Ed è in questa prospettiva, ponendo il principio di legalità come chiave di sviluppo sociale, culturale, economico, che l’Assessorato alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione della Regione Campania ha costruito questo appuntamento nazionale, coinvolgendo la Commissione europea, diversi Ministeri, l’Agenzia Nazionale per i beni confiscati, l’Anci, i rappresentati di diverse Regioni, magistrati, studiosi ed esperti, enti e associazioni, le realtà del Terzo settore.

legalita_REGIONE

Il Concept dell'evento

Il concept dell’evento è stato curato dall’Assessore regionale alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione Mario Morcone in collaborazione con l’ufficio speciale per il Federalismo, l’Autorità di Gestione FESR e l’Autorità di Gestione FSE della Regione Campania e Sviluppo Campania (società in house regionale). 

Dopo il successo della prima edizione anche quest’anno la manifestazione si svolgerà, i prossimi 21 e 22 aprile 2023, nel cuore del porto di Napoli. 

Centrale, nel concept dell’iniziativa, è dare valore a quanto realizzato da parte dei soggetti del terzo settore, cooperative e associazioni nella gestione dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata offrendo la possibilità di disporre di stand per far conoscere i propri prodotti e servizi all’interno dell’area espositiva della Stazione Marittima.

Sono state ricevute 29 manifestazioni di interesse da parte di soggetti che gestiscono beni confiscati e ognuno di essi avrà a disposizione uno stand espositivo personalizzato con la propria grafica istituzionale. Sempre al fine di promuovere i soggetti che gestiscono i beni confiscati è stato organizzato la sera del 21 aprile uno show-cooking a cura della chef stellata Marianna Vitale che realizzerà piatti unici utilizzando i prodotti coltivati sulle terre dei beni confiscati.  Diverse Regioni, interverranno all’evento, offriranno prodotti realizzati nelle terre dei beni sottratti alle mafie.

Nei mesi precedenti la realizzazione del Forum si è sviluppata un’attività di scouting tesa ad individuare alcuni casi particolarmente interessanti nella gestione dei beni confiscati; lo scopo è di raccontarli all’interno di libretti descrittivi di queste esperienze realizzati da Sviluppo Campania e che saranno distribuiti nel corso dell’evento.  Ogni libretto narra una case history, analizzando i seguenti principali aspetti: il percorso di assegnazione e di valorizzazione del bene, il soggetto gestore/attuatore, la strategia di valorizzazione, i punti di forza e le criticità affrontate, la value proposition e i prodotti/servizi, i target, lo sviluppo futuro e gli elementi fondanti la best practice.

I risultati raggiunti in materia di beni confiscati

Il forum nazionale espositivo dei beni confiscati è solo uno degli interventi che fanno della Campania la Regione leader in Italia nella gestione e valorizzazione dei beni confiscati alle mafie. Infatti, tra i risultati conseguiti si segnalano: il Piano strategico regionale per i beni confiscati 2022-2024, il Protocollo di legalità tra la Prefettura di Caserta, la Regione Campania e i Comuni di Casapesenna, San Cipriano di Aversa, Santa Maria La Fossa, San Marcellino, Villa Literno, l’adesione all’Intesa sulle procedure di prevenzione patrimoniali, il Corso di alta formazione in “Gestione delle aziende sequestrate e confiscate alle mafie” (Gascom), il finanziamento di sette progetti promossi da scuole e Università della Campania, per il monitoraggio civico dei progetti di riutilizzo dei beni confiscati in Campania, il progetto di Open data sui beni confiscati, la partecipazione ai Tavoli istituzionali nazionali di riferimento in qualità di Regione all’avanguardia, il Protocollo d’intesa tra Regione Campania e Regione Toscana per la promozione della legalità e la valorizzazione dei beni confiscati.

Il programma dell'evento in fondo all'articolo.

Eventuali chiarimenti ed informazioni possono essere chiesti a mezzo mail all’indirizzo info@sviluppocampania.it.

FORUM BENI CONFISCATI

Allegati

A proposito di Eventi, potrebbe interessarti

Sansevero Tour: visita esoterica al Museo Cappella Sansevero

  • dal 21 settembre 2023 al 31 luglio 2024
  • Centro antico di Napoli
  • Gratis

Potrebbe interessarti

NapoliToday è in caricamento