Fmi, Napoli: "Stupefacente...la vita!"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Sabato 29 giugno Piazza del Plebiscito diventerà prestigioso trampolino di lancio del messaggio positivo "Stupefacente…la vita!". Grazie alla collaborazione tra l'Assessorato allo Sport, la Croce Rossa e la Polizia Locale di Napoli nella splendida piazza antistante il palazzo reale partenopeo, sarà fatta una campagna informativa a favore della guida responsabile, in particolare in moto. Non poteva mancare la partecipazione della Federazione Motociclistica Italiana, che a Napoli ha come suo delegato Alfredo Di Costanzo: "Siamo - spiega Di Costanzo - stati invitati sia dall'assessore Pina Tommasielli sia dal capitano Giuseppe Cortese a partecipare al progetto informativo di guida sicura rivolto a chi per passione o necessità utilizza una due ruote. Ho visto nelle loro idee e programmi la volontà di porre l'attenzione gli effetti negativi che alcool e droga hanno sulla guida, e come il non essere in perfette condizioni in sella ad una moto possa costituire un serio pericolo per se stessi e per gli altri. Iniziative come questa vanno incentivate e le trovo utili per sensibilizzare le centaure, i centauri, di ogni età, amanti di ogni declinazione motociclistica ad un corretto utilizzo del loro mezzo. Saremo presenti con un nostro gazebo, e l'appuntamento è per le dieci del mattino". Prevenire è meglio che curare: "L'educazione- dice il delegato provinciale - al rispetto alle regole del codice della strada, la trovo un'idea geniale, perché invece di creare un muro tra le istituzioni, le forze dell'ordine e gli utenti, permette di realizzare un incontro collaborativi proficuo. La componente umana, poi, sul modo di condurre la moto è fondamentale. Invito, quindi, tutti a non sprecare la propria vita in brutture come le droghe e l'alcool, ma di godere invece delle meraviglie che il vivere in sella regala. D'altronde, stupefacente…la vita!".

Torna su
NapoliToday è in caricamento