Eventi

Farmacia degli Incurabili. L'arte di guarire con arte

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

"L'arte di guarire con arte" è la "Mattinata Culturale" con cui l'Associazione Culturale Terramia-Assodipendenti dà appuntamento presso la Farmacia degli Incurabili, aperta, in via straordinaria, domenica 10 marzo.

Il percorso, unico e suggestivo, comprenderà la visita al Museo delle Arti Sanitarie, dalla ricca collezione di antichi strumenti medici, autentica testimonianza della Scuola Medica Napoletana. Si proseguirà per l'Orto Medico, la Cappella Montalto, per giungere presso la Farmacia Storica, autentico gioiello del Settecento a Napoli, realizzata da Domenico Antonio Vaccaro e Bartolomeo Vecchione, arredata con uno stiglio in radica di noce con armadietti e scansie su cui fanno bella mostra vasi policromi ai cui colori è ispirato il pavimento in cotto e maiolica del 1750 di Giuseppe e Gennaro Massa e il dipinto sul soffitto di Pietro Bardellino.

Una "mattinata culturale" che sarà vissuta tra "Arte e Scienza"

Informazioni tecnico-organizzative:

Ore 10,00: raduno presso Porta San Gennaro

Ore 10,15: inizio attività didattica. Durata: due ore circa.

Contributo organizzativo e scientifico: € 10

Si fa presente inoltre che il contributo devoluto in parte all'Associazione '"lfarodippocrate" sarà interamente utilizzato per la manutenzione e per interventi migliorativi al Complesso degli Incurabili. Nulla percepisce il Museo ed i membri dell'associazione curatrice del Museo stesso.

NB. Eventuali annullamenti o rinunce devono essere comunicati cortesemente almeno 2 giorni prima della data indicata in modo da dare la possibilità ad altre persone di partecipare.

Prenotazione obbligatoria ( cell: 3481149647 -3386702541)

Associazione Culturale Assodipendenti-Terramia

Tel: 081.19463799

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacia degli Incurabili. L'arte di guarire con arte

NapoliToday è in caricamento