rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Eventi

La notte dei fuochi: ecco tutti i falò di Sant'Antonio

Festa per il protettore del bestiame e dei campi: la sua fiamma purificatrice saluta l'anno nuovo scacciando malocchi. Appuntamento a Pomigliano, Marigliano e a Sant'Antonio Abate

Tempo di festeggiamenti per Sant'Antonio, il beato del fuoco, protettore del bestiame e dei campi. La notte dei falò, che illumina da la notte di ogni 17 gennaio, d'altronde ha origini remote che abbracciano tradizioni profane e cristiane. Ma quali sono gli appuntamenti napoletani?

A Sant'Antonio Abate la "fiera" annuale ospita nella notte tra mercoledì e giovedì l'accensione del "cippo", accompagnata dai canti e balli folcloristici.

Stessa formula a Marigliano con l'accensione del "fucarone" il 17 gennaio alle 19 davanti alla chiesa di San Vito, accompagnato da polenta e Aglianico.

A Pomigliano d'Arco risuoneranno invece le tammorra e i canti popolari di Marcello Colasurdo e la sua paranza, in giro di cortile in cortile tra le vecchie masserie della città, ognuna illuminata dal proprio falò benaugurale. La processione danzante partirà alle 20.30 dal rione Gescal di via Sulmona.

Colasurdo parteciperà anche ai festeggiamenti per Sant'Antuono a Cicciano. Si comincia alle 19 con una messa solenne nella chiesa di Sant'Antonio, seguita dai classici tre giri del bestiame intorno all'edificio, prima della benedizione.

Villaricca: a piazza Maione alle 18 sarà acceso il «fucarazzo». Il programma della serata prevede musica popolare con nacchere e tammorre, la folk band «allargate o’ Chierchiè», diretta da Flavia Sarracino, l’esibizione di Lele Manna e di LIA. Ospite della serata Valerio Costa, interprete di canzoni classiche partenopee.


Ad Acerra, a partire dalle 19, in piazza Castello sarà allestito il falò che qui chiamano Lamparone di Sant’Antuono. A Palma Campania, appuntamento sempre alle 19 con «Sant’Antuone, maschere e suone». Sui due palchi ai piedi dei falò allestiti davanti alla chiesa di San Michele Arcangelo (dal gruppo Giovani della Parrocchia) e a Via Macello (dall’associazione rionale ‘O Pizzone) le 7 quadriglie renderanno pubblico il loro tema di partecipazione all’edizione 2013. Infine a Giugliano in Campania, il "fucarazzo di Santantuono". Tanti amici ed artisti del territiorio si uniranno con performance musicali al tradizionale evento per invocare buoni propositi per il nuovo anno e per "BRUCIARE" via tutto il negativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La notte dei fuochi: ecco tutti i falò di Sant'Antonio

NapoliToday è in caricamento