Il regista Eitan Pitigliani presenta "Insane love" a Napoli, tra i 7 finalisti di Cortisonanti

Il regista Eitan Pitigliani, classe 1986, dopo il successo di Like a Butterfly - corto vincitore di oltre 20 premi internazionali, con protagonista la leggenda Americana Ed Asner (5 Golden Globe® e 7 Emmy® Awards) - presenta a Napoli il suo ultimo cortometraggio, INSANE LOVE, che in pochi mesi ha già collezionato 47 selezioni ufficiali (tra cui 14 official selections negli Stati Uniti) e 11 premi.

Sarà proiettato Sabato 16 Novembre alle ore 17:15 a Palazzo Fondi a Napoli, alla presenza dello stesso regista, accanto alla coreografa del film Anna Cuocolo (originaria di Napoli, già premio Positano per l’Arte della Danza), all’attore napoletano Vincenzo Vivenzio (“Nero a Metà" diretto da M. Pontecorvo) e, come Ospiti d’onore presenzieranno Christians Donvito e, per l'occasione, Giuseppe Picone, direttore del corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli.

“Insane Love - racconta il regista Eitan Pitigliani - è un film breve che guarda ai ragazzi di oggi, e alla loro difficoltà di relazionarsi con il mondo esterno, ragazzi che passano quasi tutto il loro tempo su internet e sui social, preferendo vivere una vita fatta di immagini, che li allontanano così dagli altri, e dalla stessa realtà, che spesso non riescono neppure a decifrare e percepiscono come irreale. Non è più al centro l’amore per l'altro né quello per se stessi, ma ci si perde all’intero di un percorso di commercializzazione dell’immagine di se stessi, che si rivelano il più delle volte fatue e distorte. “Quando poi, se solo fossimo davvero capaci a catturare la vera bellezza, ne basterebbe solo uno di scatto, quello che ti ruba l’anima, che invece non vuole altro che nascondersi”. Ed è proprio questo il meccanismo che porta i giovani di oggi a nascondersi dietro un'immagine di se stessi che creano ad hoc per poi lanciarla poi sul web, nella speranza che venga apprezzata e “amata” da sempre più persone sulla rete, convinti che questa sia la via della felicità. Questo castello di sabbia, però, prima o poi si infrange contro una realtà che, nonostante tutte le difficoltà, ha molto di bello da dare, se solo fossimo davvero capaci di aprirci al mondo esterno, e di capire il dolore degli altri, senza pensare sempre e solo noi stessi. Ed è proprio questo che mi ha spinto a scrivere e girare questa storia, per capire cosa accade nella mente di una persona che ama qualcuno che sembra continuamente sfuggire, anche nascondendosi dietro un'apparente felicità sui social. L’amore però è qualcosa che fa parte di noi stessi, che nessuno ci può togliere davvero, e che nasce così, dal nulla, come una lacrima dal cielo, quando un giorno incontri “la persona che credi possa cambiare tutto”, e ti perdi in lei, dimenticandoti tutto il resto.

Eitan, che ha studiato regia a New York e Londra, è ora impegnato nello sviluppo di diversi progetti di lungometraggio, tra cui due in inglese, oltre alla versione lunga di INSANE LOVE, che si promette scoppiettante, della quale il corto è solo un piccolo tassello.
Prodotto da Paradise Pictures con Rai Cinema - che ne detiene i diritti in Italia - e diretto da Eitan Pitigliani, dopo un’anteprima mondiale ad Alice nella Città in occasione della Festa del Cinema di Roma, il corto INSANE LOVE ha iniziato il suo viaggio lo scorso Aprile da Los Angeles, in concorso al Beverly Hills Film Festival, uno dei più prestigiosi in America, fino ad arrivare a 14 selezioni negli Stati Uniti, tra le quali al Newport Beach Film Festival - Richmond International Film Festival - Capital City Film Festival - Philadelphia Independent Film Festival - Sunscreen Film Festival - Orlando Film Festival - Catalina Film Festival - West Chester Film Festival - El Dorado Film Festival - Jacksonville Film Festival - San Antonio Film Festival, con ingresso nel circuito Oscar® qualifying al Rhode Island Film Festival.

E’ stato selezionato in molti Paesi, dalla Spagna (31esimo Festival del Cinema di Girona) alla Croazia (Dalmatia Film Festival), all' India (Jaipur International Film Festival, Bengaluru International Short Film Festival), all’ Azerbaijan (Baku Film Festival), a Puerto Rico (Cinefiesta) ll’Ecuador (Guayaquil Film Festival), al Messico (Oaxaca FilmFest)
Anche in Italia le selezioni sono numerose e prestigiose, tra cui spiccano, oltre ad Alice nella Città all’interno del Festival di Roma, quelle a Passaggi d’Autore, al Festival di Parma (dove si è aggiudicato il Grand Prix, la prestigiosa Violetta d’Oro), ai Corti d’Argento dei Nastri d’Argento (SNGCI) e alla 65esima edizione del Festival di Taormina.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Estate a Corte: cinema e incontri nel ventre dei Quartieri Spagnoli

    • dal 7 July al 24 August 2020
    • Fondazione Foqus ai Quartieri Spagnoli

I più visti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 December 2019 al 18 November 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 November 2019 al 31 December 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Da Sal Da Vinci a Biagio Izzo, estate di Teatro e Musica all'Arena Flegrea: tutto il programma

    • dal 11 July al 12 September 2020
    • Arena Flegrea
  • Estate alla Mostra d'Oltremare con Bidonville e lo spettacolo di luci della Fontana Esedra

    • dal 27 June al 20 September 2020
    • Mostra D'Oltremare
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    NapoliToday è in caricamento