menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Papa Francesco

Papa Francesco

"Dio vive a Napoli": lo speciale Raiuno-Rai Vaticano

In onda venerdì 3 aprile ore 22.30 dopo la diretta della Via Crucis

"Dio vive a Napoli". Cosi' Papa Francesco, in Piazza del Plebiscito, invocando per Napoli riscatto morale e sociale. Una citta' dove "la vita non e' mai stata facile, ma non e' mai stata triste".

Per l'ottavo viaggio apostolico in Italia Francesco ha scelto la città partenopea dove non mancano gli esempi di santità e che sa essere piena di speranza. Da Scampia al carcere di Poggioreale fino all'incontro con i giovani , un viaggio tra le ferite profonde e la voglia di rinascita della piu' sud americana citta' del Mediterraneo, nello speciale Raiuno-Rai Vaticano, in collaborazione con il TG1, in onda, dopo la Via Crucis, venerdi' 3 aprile ore 22,30 su Raiuno.

Lo speciale a cura di Massimo Milone, è firmato da Filippo Di Giacomo, Nicola Vicenti e Fabio Zavattaro, con il montaggio di Pier Luigi Lodi.

Le parole, le immagini e le testimonianze piu' significative di una giornata che è già storia della Chiesa. L'appello del Papa ai criminali "convertitevi all'amore, alla giustizia, alla misericordia", l'abbraccio agli ultimi, agli anziani, agli ammalati, nella citta' del medico santo Giuseppe Moscati, "il prodigio di San Gennaro", l'appello ai giovani a "non lasciarsi rubare la speranza".

"Molti gia' sono i cantieri della speranza a Napoli" dice il Cardinale Crescenzio Sepe , Arcivescovo di Napoli. "Niente e nessuno puo' spezzare le ali della speranza della citta'".



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento