menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Troppo Napoletano (Foto Sbrizzi)

Troppo Napoletano (Foto Sbrizzi)

“Troppo napoletano” con Gigi e Ross: il primo film da produttore di Alessandro Siani

La pellicola con Gigi e Ross di Made in Sud, racconta i due volti di Napoli con ironia e semplicità

Uscirà il prossimo 7 aprile il primo film da produttore di Alessandro Siani dal titolo “Troppo napoletano”. Una commedia brillante che vede come protagonisti i conduttori di Made in Sud, Gigi e Ross e la splendida Serena Rossi. Questa mattina la pellicola è stata presentata alla stampa al cinema Posillipo con presente tutto il cast. Un'occasione per raccontare tante prime volte con unico denominatore l'emozione e la voglia di raccontare una Napoli diversa e con tante sfaccettature. Il film rappresenta la prima esperienza da produttore artistico per Siani che ha realizzato il film in collaborazione con la Cattleya. Con la casa di produzione è, infatti, protagonista del laboratorio che ha portato alla realizzazione di questo progetto e che farà da incubatore per altri. Il risultato è stato un film gradevole, garbato, basato sui buoni sentimenti e che restituisce un'immagine di Napoli «come una bella cartolina e non come una carta sporca» come lo stesso Siani ha tenuto a raccontare nel corso della conferenza.

VIDEO-INTERVISTE AI PROTAGONISTI

Anche per i protagonisti del film si è trattato di una prima volta visto che, dopo i successi televisivi, Gigi e Ross appariranno per la prima volta sul grande schermo. Un esordio reso possibile grazie alla tenacia di Siani che li ha individuati fin da subito come gli interpreti adatti per la realizzazione di questo tipo di prodotto. Una scelta vincente visto che i due comici e presentatori tv sono, soprattutto, tornati ad essere attori ed hanno rispolverato la loro formazione per portare a cinema una favola contemporanea. Al loro fianco la splendida presenza di un'artista a tutto tondo come Serena Rossi quantomai a suo agio nel ruolo di una verace napoletana. Ruolo che ha accettato di buon grado e che le ha permesso di tornare nella sua città oltre che permetterle di esprimere oltre al suo talento recitativo anche quello di cantante che ha contraddistinto la sua carriera.

Insieme al trio di attori spiccano gli altri due giovanissimi protagonisti del film: Gennaro Guazzo e Giorgia Agata che danno quel pizzico di innocenza e innata simpatia a tutto il lavoro. Lo stesso effetto che hanno avuto sul set portando «il loro entusiasmo e la capacità di stupirsi per ogni cosa che ha fatto venire fuori in ognuno la voglia di tornare bambini» come ha sottolineato il regista Gianluca Ansanelli che ha anche scritto la sceneggiatura. Un film scommessa realizzato con un budget di poco più di 800mila euro e che verrà distribuito dalla “01 Distribution” in 150 copie di cui la maggior parte andrà in Campania e successivamente anche in altre regioni d'Italia. La pellicola è stata co-prodotta da Rai Cinema e si avvalsa della Run Film dei fratelli Cannavale per l'organizzazione sul territorio. Presente alla conferenza anche Riccardo Tozzi di Cattleya che ha annunciato che il prossimo progetto del Lab, che vede Siani tra i protagonisti, sarà ambientato in Sicilia mentre sono già in corso i lavori per il nuovo film del regista e attore napoletano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento