Museo Archeologico, tornano alla luce 90 capolavori "scomparsi"

Le opere, provenienti da Pompei, Ercolano, Cuma, Pozzuoli e Baia, erano state accantonate. Anziché finire in magazzino, sono state messe sotto una speciale teca voluta dal Mibact

Alcune delle opere di "Storage"

Dei, eroi, guerrieri, uomini e donne: statue, ma anche busti e bassorilievi, opere che erano a Pompei, Ercolano, Cuma, Pozzuoli, Baia. È quanto “riemerge”, dopo 20 anni di oblio, al Museo Archeologico di Napoli. Novanta preziosissime opere che saranno visibili attraverso una teca di vetro costruita nel giardino Nord dell'edificio.

I reperti sono il risultato del progetto “Storage - beni culturali invisibili” del Mibact, finanziato da fondazione Telecom Italia. Partito cinque anni fa, coincide con l'inizio della direzione di Paolo Giulierini.

“Questo è un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato – spiega il neodirettore del Museo – che è poi la sfida del futuro. Con me non si apre un nuovo corso ma un nuovo corso si inserisce nel lavoro importante, serio e meticoloso fatto fin ora”.
“Mi sento un privilegiato – ha ribadito – Autonomia non vuol dire isolamento ma versatilità, dinamismo, rapporti sempre migliori con Mibact e enti locali”. Secondo quanto trapela, i primi momenti della sua gestione vedranno la riapertura della sezione egizia e l'avvio di un nuovo progetto di comunicazione.

“Il destino di queste opere era finire nei nostri grandi depositi – ha spiegato a proposito del contenuto della teca Valeria Sanpaolo, direttrice dell'iniziativa del Mibact – abbiamo invece deciso di recuperale”. Sono statue che inizialmente erano nel grande atrio, accantonate poi nel 1995 e ora nuovamente a disposizione dei visitatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento