Più protettiva, ma meno presente e preparata del passato: è la mamma di oggi secondo i napoletani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Questo il profilo che emerge da una ricerca del Monitor Allianz Global Assistance, condotta in collaborazione con l'istituto di ricerca Nextplora

La mamma è sempre la mamma, a tutte le latitudini, e solitamente ognuno ritiene che la propria sia la migliore del mondo: ma qual è, in realtà, il pensiero e il parere dei napoletani sulle mamme di oggi? Come è evoluto il loro ruolo e il loro modo di rapportarsi con i figli?

Secondo la gran parte dei napoletani (67%), le mamme dei nostri giorni sarebbero più protettive nei confronti dei propri figli rispetto al passato (a fronte di una media del 71% registrata sull'intera popolazione italiana). È quanto emerge da uno studio del Monitor Allianz Global Assistance, condotto in collaborazione con l'istituto di ricerca Nextplora.

Un senso di protezione innato, retaggio culturale di quella mamma italiana nota in tutto il mondo per il suo forte legame con i figli. A questo aspetto, secondo il 52% dei napoletani si assocerebbe anche una maggiore ansia nelle mamme di oggi, nonché una loro minore severità (68%).

Tuttavia, queste caratteristiche non si tradurrebbero in un profilo materno molto presente al fianco della prole: in base alle risposte fornite, infatti, il 47% le ritiene oggi più assenti e meno preparate a svolgere il ruolo di genitore (per contro, solo il 28% pensa siano più presenti e il 26% più preparate).

I più letti
Torna su
NapoliToday è in caricamento