rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cultura Ercolano

Ercolano non sarà la "Capitale della cultura 2016": vince Mantova

Non si sono rivelati utili i prestigiosi endorsement di Josè Barroso e Raffaele Cantone. Il sindaco Buonajuto guarda già al futuro: "Ci auguriamo di essere selezionati per il 2017"

La Capitale italiana della cultura 2016 non sarà la città di Ercolano. Il comune vesuviano perde al fotofinish con Mantova.

La decisione - annunciata oggi nel Salone del Consiglio Nazionale del Mibact, a Roma, dal presidente Marco Cammelli al ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini – era tra una rosa di dieci città: Aquileia, Como, Ercolano, Mantova, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni.

Per assistere alla designazione erano andati a Roma il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto ed il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Oltre al titolo, la cittadina vincitrice ottiene un milione di euro per realizzare il progetto presentato, oltre che l'esclusione di quanto investito dal patto di stabilità.

Buonajuto guarda già al futuro: “Ci auguriamo di essere selezionati per il 2017, per noi è stato un successo riuscire a coinvolgere tanti cittadini intorno a un tema come la cultura”. Accanto al comune veusviano l'ex presidente della Commissione Europea Josè Barroso e il presidente dell'autorità anticorruzione Raffaele Cantone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ercolano non sarà la "Capitale della cultura 2016": vince Mantova

NapoliToday è in caricamento