A Sorrento il primo concorso internazionale di canto lirico

È partito il conto alla rovescia per la prima edizione del concorso internazionale di canto lirico “Città di Sorrento”, promosso dalla società Opera e Lirica Srls col patrocinio morale del Comune di Sorrento.

La kermesse, ospitata nella Sala degli Specchi del Museo Correale di Terranova, si articolerà in due giornate: martedì 30 ottobre avrà luogo la prova eliminatoria che vedrà in gara tutti i concorrenti; mercoledì 31 alle 21 i primi tre classificati saranno protagonisti del Gran Galà di arie d’opera, il concerto a ingresso libero durante il quale sarà possibile destinare liberamente una somma che contribuirà al restauro dell’opera di Nicola Casissa “Natura morta con fiori e uccelli” inserita nella collezione del Museo Correale di Terranova. «Il concorso internazionale di canto lirico rappresenta un’opportunità per i giovani che desiderano affermarsi nell’affascinante mondo della musica lirica - sottolinea Giuseppina Cuccaro, fondatrice e Ceo della società Opera e Lirica - ma anche un omaggio alla città di Sorrento dove Opera e Lirica organizza annualmente una rassegna di concerti seguita e apprezzata da decine di migliaia di spettatori».

La competizione offrirà una vetrina d’eccezione a talenti della lirica provenienti non solo da penisola sorrentina, Napoli e Calabria, ma anche da Cina, Corea del Sud, Russia, Bulgaria, Grecia e Stati Uniti. Accompagnati dal pianista messo a disposizione dagli organizzatori, i concorrenti saranno chiamati a interpretare quattro brani del repertorio lirico a loro scelta, precedentemente indicati nella domanda di iscrizione al concorso. A decretare il vincitore sarà la giuria presieduta da Norma Fantini, soprano di fama internazionale e vincitrice dell’edizione 2005 del Premio Puccini, e formata dal compositore e direttore d’orchestra Nicola Hansalik Samale, dall’artist manager Antonio Desiderio e dalla fondatrice di Opera e Lirica Giuseppina Cuccaro.

Ai primi tre classificati saranno riconosciuti premi rispettivamente da mille, 700 e 400 euro, finanziati da Opera e Lirica con i ricavi degli spettacoli periodicamente organizzati dalla stessa società in Italia e all’estero. I vincitori, inoltre, avranno la possibilità di esibirsi davanti al pubblico del Museo Correale di Terranova durante il Gran Galà di arie d’opera in programma mercoledì alle 21.
«Sposiamo in pieno le finalità di questa iniziativa - dichiara Gaetano Mauro, presidente del Museo Correale - il Concorso di canto lirico richiamerà sul territorio artisti e talenti di livello internazionale e lo farà cercando e premiando nuove voci. Un connubio, tra cultura e promozione turistica, che valorizza la vocazione naturale di Sorrento, oltre a contribuire al progetto "Adotta un'opera d'arte"». Entusiasta il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo: «Abbiamo concesso volentieri il nostro patrocinio all'iniziativa che incoraggia giovani talenti a proseguire tra sforzi e sacrifici sul cammino della lirica. La musica, del resto, rappresenta l'anima della penisola sorrentina, protagonista di versi e brani immortali e terra natia e di adozione di grandi artisti».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • “Suoni contro muri”, il concerto di Flo con Maurizio de Giovanni e Valeria Laureano

    • Gratis
    • 14 aprile 2021
    • Teatro Trianon Viviani in streaming

I più visti

  • Tour Napoli Celata: Dal Giardino segreto alla Chiesa del Re maledetto

    • dal 26 gennaio al 31 luglio 2021
    • Napoli
  • Gli Etruschi e il MANN: la grande mostra al Museo Archeologico di Napoli

    • dal 12 giugno 2020 al 31 maggio 2021
    • Mann- Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • Ghost tour, con i cacciatori di fantasmi nei palazzi più infestati di Napoli

    • dal 6 febbraio al 19 dicembre 2021
    • Centro storico Napoli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento