Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti

Per il suo ventiquattresimo Concerto di Capodanno, la Nuova Orchestra Scarlatti fa incontrare la tradizione con il gioco tra musica e scena.
Si inizierà con la scintillante Ouverture dal Matrimonio segreto, capolavoro di quel grande ‘Mozart napoletano’ che è stato Domenico Cimarosa, poi subito comincerà il gioco: un ininterrotto flusso di metamorfosi sonore porterà dall’Aria sulla quarta corda di Bach a Lennon, Morricone, Theodorakis, Bizet, Carosone per poi chiudere il cerchio tornando a Bach, e sul flusso musicale, al centro del palco si svilupperà un’azione scenica in un lento passaggio dal buio alla luce, simbolo di nascita, crescita e rigenerazione – suggestivo augurio per il nuovo anno che sorge – di cui sarà protagonista nella molteplice veste di mimo, voce e violoncello solista, la poliedrica Giovanna Famulari.
Poi il concerto continuerà con pagine delle più amate della tradizione festiva, dai Valzer di Praga di Dvořák a Valzer e Polke brillanti di Strauss, e non solo.

L'appuntamento è al teatro Mediterraneo della Mostra d'Oltremare il 1° gennaio 2019 alle ore 19.30

Biglietto con POSTO NUMERATO:

Info: 081.2535984 - info@nuovaorchestrascarlatti.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Ghost Tour, percorso notturno tra i luoghi più infestati del centro antico di Napoli

    • dal 24 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Centro antico Napoli
  • "Napoli Liberty. N'aria 'e primmavera" in mostra a Palazzo Zevallos Stigliano

    • dal 25 settembre 2020 al 24 gennaio 2021
    • Gallerie d’Italia - Palazzo Zevallos Stigliano
  • Un tour virtuale al Palazzo delle Arti con Napoli Expò Art Polis 2020

    • Gratis
    • dal 25 luglio 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo delle Arti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento