rotate-mobile

Geolier, Lazza, Rose Villain, Luchè: delirio a Scampia per il 64 Bars

Sold out da settimane l'evento targato Red Bull che ha portato nella periferia Nord di Napoli il meglio della musica rap italiana

Una notte di festa, l'ennesima, per Scampia. Torna il Red Bull 64 Bars, l'evento che riunisce i principali volti della musica rap e trap d'Italia su un unico palco, quello allestito in piazza Ciro Esposito. Geolier, Lazza, Luché, Rose Villain sono solo alcuni dei nomi che, uno dopo l'altro, si sono esibiti di fronte a una folla in delirio. Senza dimenticare la partecipazione a sorpresa di Marracash, reduce dal successo del suo concerto partenopeo. 

Diecimila gli spettatori paganti. Il main act dell'evento si è aperto come si era conclusa la prima edizione: il padrone di casa Geolier è salito sul palco performando il suo ultimo 'Red Bull 64 Bars' e portando tutta la sua energia tra il pubblico. Il secondo a salire sul palco è stato Noyz Narcos, performando un 'best of' della sua discografia, alternando tracce storiche a brani del suo ultimo progetto, 'Virus'. Poi il turno di Rose Villain che si è esibita con alcune tracce del suo disco 'Radio Gotham' accompagnata da un eccezionale corpo di ballo.

Sul palco anche l'uomo dei record dell'ultimo anno, Lazza, che ha 'infiammato' il pubblico con un medley di alcune sue hit. Subito dopo Luchè ha presentato in anteprima il suo primo inedito 64 Bars, seguito da una sequenza mixata che include alcuni suoi banger storici. Uno dei momenti più caratteristici dello show è stata la 'chain' che, come l'anno scorso, ha visto una performance a catena in cui gli artisti si sono dati il cambio sul palco duettando l'uno con l'altro. Subito dopo è stata svelata la seconda sorpresa della serata: Anna è salita sul palco assieme a Lazza per cantare 'Fashion' e, da sola, 'Advice'. Dopo la fine della chain sul palco Marracash, performando per la prima volta dal vivo '64 barre di delirio', prodotta da thasup, e l'ormai iconica '64 barre di paura'. Sugli schermi è apparso l'annuncio ufficiale della prossima edizione di 'Red Bull 64 Bars Live' nel 2024

Quando lo show sembrava concluso è apparso sullo schermo uno storico video di Geolier da piccolo che rappa 'Int'o Rione' dei Co' Sang, brano simbolo del rap napoletano. Per l'occasione sono tornati sul palco Geolier e Luchè per chiudere l'evento cantando 'Over', pezzo tratto dall'ultimo disco di Luchè 'Dove Volano Le Aquile' che campiona proprio il beat la storica hit dei Co' Sang: un passaggio di testimone definitivo sul palco della loro città, del loro quartiere. 

"Ieri un sogno ha preso forma - ha scritto sulle sue pagine social il presidente della VIII Municipalità Nicola Nardella - Ciò che resta, è la fotografia di una Scampia accogliente, pacifica ed amorevole, impegnata nel suo balzo in avanti fatto di smisurata bellezza. Le forze della conservazione hanno provato a rendere tutto una palude, ma poi la bellezza ha vinto". Poi, un messaggio alle istituzioni centrali della città che spesso escludono Scampia dal cartellone degli eventi: "Alle Istituzioni a Palazzo San Giacomo dico: abbiamo l'esperienza per fronteggiare I grandi eventi. Non siamo periferia, ma centro di bellezza". 

Video popolari

NapoliToday è in caricamento