Monochrome Festival, 8 band per la maratona underground alla Galleria 19

Il nuovo format che mostra già le stimmate del classico: gruppi di rinomata fama internazionale accanto ad astri nascenti della sottocultura

Agent Side Grinder

Si avvicina l'atteso Monochrome Festival, appuntamento targato SubCulture che si terrà venerdì 25 gennaio 2019 dalle 21 a tarda notte persso la Galleria 19 di via San Sebastiano.

Ben otto bend a succedersi sul palco, per la prima edizione di quello che gli organizzatori definiscono "IL FESTIVAL delle sottoculture musicali", un nuovo format che mostra già le stimmate del classico. La serata si presenta infatti innovativa fin dal programma: ospiti di rinomata fama internazionale accanto ad astri nascenti dell'underground.

Ad esibirsi saranno Agent Side Grinder (dalla Svezia), Sydney Valette (Francia), Bragolin (Olanda), Ben Bloody Grave (Germania), e poi i gruppi italiani Il Giardino Violetto, Branches, Velvet Vega e The Spots.

Si parte con gli Spots alle 20, seguiranno i Velvet Vega alle 20.40, Bragolin alle 21.20, Branches alle 22, Ben Bloody Grave alle 22.50, Sydney Valette alle 23.40, Il Giardino Violetto alle 00.30 e Agent Side Grinder all'1.30. Infine il consueto dancefloor party, con alla console Dj Sisio, Dj Bogart, Dj Traum e Dj Whip per una selezione post punk, new wave, indie e electro che durerà fino all'alba.

Il consiglio degli organizzatori, data la limitata capienza del locale, è di arrivare in orario all'apertura (19.30) ed acquistare il biglietto (15 euro) per evitare di non entrare data "la reale possibilità di sold out".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento