Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinema, cibo e diritti: è il mix del Festival Moviemmece

Terza edizione della kermesse napoletana che unisce lungometraggi indipendenti, degustazioni e dibattiti. Le proiezioni e e le cene si terranno all'ex Asilo Filangieri, in centro storico, e al Teatro Nest di San Giovanni

 

Giunto alla sua terza edizione, Moviemmece è il cinefestival della biodiversità del cibo e delle culture. Tutta la manifestazione è infatti dedicata alle tematiche connesse al cibo inteso come veicolo di conoscenza e scambio interculturale nonché come strumento di salvaguardia e valorizzazione di territori e culture. Cuore del Festival è il concorso dedicato ai talenti emergenti, giovani artisti italiani autori di cortometraggi inerenti alle tematiche del festival. Moviemmece nel corso delle due precedenti edizioni ha sempre visto il patrocinio del Comune di Napoli, cui l’anno scorso si è aggiunto quello del Comune di Portici, dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e della Film Commission della Regione Campania. Moviemmece è un’idea dell’associazione Fuori dal Seminato, portata avanti negli anni in collaborazione con l’associazione Gioco Immagine e Parole, la cooperativa Mandacarù, e la cooperativa Le Tribù e ha visto il coinvolgimento di diverse realtà del territorio.

Da martedì 29 a giovedì 31, la manifestazione si terrà all'ex Asilo Filangieri. Nel weekend, invece, all’interno della sala Nestdi San Giovanni a Teduccio saranno proiettati i cortometraggi finalisti del concorso per giovani registi italiani. Ad allietare le serate un’area food tutta all’insegna dei cibi biologici ed equosolidali. Un’occasione per vedere bellissimi film alla presenza dei registi provenienti da tutta Italia. Il programma è molto esteso è comprende Mastercalss di cinema e proiezioni di film muti sonorizzati dal vivo.

Come ogni anno i temi del festival saranno affrontati anche da lungometraggi fuori concorso provenienti da tutto il mondo. Film indipendenti, documentari, film di animazione, tanti mezzi diversi per raccontare le mille sfaccettature per raccontare tutto quello che ruota intorno al cibo: la fatica per produrlo, il pianeta che ce lo regala, i diritti di chi ci permette di averlo a tavola, il talento di chi lo cucine e la gioia di chi lo mangia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento