Cesare Basile & Caminanti allo Scugnizzo Liberato per presentare "Cummeddia"

A quasi tre anni di distanza dal precedente album "U Fujutu su nesci chi fa?" ecco tornare Cesare Basile con “Cummeddia”, un nuovo album di storie e canzoni in uscita il prossimo 11 Ottobre.

Cesare racconta che "Cummeddia in siciliano vuole dire cometa o aquilone.
Il passaggio di una cometa è segno infausto, presagio di sventure pubbliche, monito divino, annuncio di peste.
La regola è la peste.
Dopo averci accecato lo spirito ci strappa il cuore.
Di fronte all'ordine della peste l'unico gesto è la rivolta, quando la cometa aquilone annuncia non il castigo ma un nuovo cominciamento”

La musica fondamentale di Cesare Basile, torna a far vibrare lo Scugnizzo Liberato, a due anni di distanza dal suo precedente e indimenticabile concerto. Con lui ancora una volta i Caminanti, collettivo aperto di musicisti che ormai da anni è al seguito di Basile, per infiammare il palco che lo ha visto conquistare, disco dopo disco, il pubblico di Napoli.

OPEN ACT:
Francesco Santagata (Live Looping) con Achille Pignatelli e Francesco Luongo
DOVE: Scugnizzo Liberato, Salita Pontecorvo, 46
SOTTOSCRIZIONE CONSIGLIATA: 5 EURO

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Tour Napoli Celata: Dal Giardino segreto alla Chiesa del Re maledetto

    • dal 26 gennaio al 31 luglio 2021
    • Napoli
  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • Gli Etruschi e il MANN: la grande mostra al Museo Archeologico di Napoli

    • dal 12 giugno 2020 al 31 maggio 2021
    • Mann- Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento