menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Capri

Capri

Opere a cielo aperto, Capri diventa 'l'isola dell'arte'

Coinvolti oltre 20 artisti della scena contemporanea nazionale e internazionale invitati a dialogare con i luoghi e le storie del luogo

Il 4 settembre l'isola di Capri si prepara ad accogliere la prima edizione del progetto Capri The Island of Art: una rassegna open air - da un'idea di Franco Senesi - che vede coinvolti oltre 20 artisti della scena contemporanea nazionale e internazionale, invitati a dialogare con i luoghi e le storie dell'isola. Performance, installazioni audio e video, sculture di grandi dimensioni, proiezioni in notturna, esposizioni in luoghi pubblici e privati compongono un fitto programma che si protrae per quattro mesi e che tocca anche la citta' di Napoli in un ponte ideale tra mare, terra e sottosuolo con il coinvolgimento delle Stazioni dell'Arte della Metropolitana e dei principali siti museali del contemporaneo. 21 progetti site specific, coordinati dai due curatori Marco Izzolino e Lucia Zappacosta - che si aggiungono a due progetti indipendenti - costituiscono il programma della manifestazione caprese, con 5 installazioni principali di Lawrence Weiner, Santiago Sierra, Andrea Aquilanti, Mario Airo' e Bianco-Valente.

Progetto nel progetto e' la mostra "Canone Inverso" in un'area della trecentesca Certosa di San Giacomo, la Canonica, che riapre al pubblico dopo un parziale recupero. Il piu' antico monastero di Capri diventa cosi' tappa e cuore pulsante della rassegna e negli spazi della Canonica ospitera' quattro grandi istallazioni degli artisti Alessandro Cannistra', Peter Demetz, Rocco Dubbini, Gino Sabatini Odoardi che, attraverso il contrappunto tra iconografie e/o materiali contemporanei con tecniche compositive di antica tradizione artistica, manifestano l'esistenza nelle arti visive - come nella musica - di un profondo equilibrio fra il sentimento e la ragione.

Gli altri artisti selezionati - Michelangelo Bastiani, Elena Bellantoni, Blue & Joy, Laura Cionci, Michelangelo Consani, Andrea Di Cesare, Alice Grassi, Konstantin Khudyakov, Gianluca Panareo, Antonio Sannino, Leonardo Zaccone, Zino - declineranno, ciascuno nella propria modalita' espressiva - una delle due tematiche che costituiscono gli estremi lungo cui si svolge il racconto visivo di questa prima edizione del festival, con interessanti soluzioni di reciprocita': da una parte la luce, dall'altra il linguaggio verbale, come elementi della rappresentazione iconica.

Dopo l'edizione zero, di prova, del 2014, Capri The Island of Art, organizzata dall'omonima Associazione culturale in partnership con Citta' di Capri e Comune di Anacapri, e per la Canonica con il sostegno col Polo Museale della Campania, consolida il proprio format di evento diffuso e di installazione sul territorio. Le opere d'arte sono disseminate ovunque sull'isola, in luoghi emblematici come la Piazzetta, ma anche in spazi privati, nei grandi alberghi, lungo le strade, sulle pareti di una casa, sul crinale della montagna. Lo scopo e' coinvolgere il pubblico in un'esperienza diversa, favorire nuovi approcci culturali e sensoriali ai luoghi dell'isola. Gli artisti coinvolti, sia quelli di fama internazionale, sia i giovani, sono stati tutti chiamati a interpretare i miti, i luoghi e le storie di Capri e lo fanno con linguaggi diversi: dalla scultura alla pittura, dalla video art alle azioni performative. Ne deriva un itinerario inedito che sorprende, incuriosisce, incanta ed interroga chi soggiorna o semplicemente passa per l'isola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento