menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scherzi alla radio. Boom di ascolti per Gianluca Manzieri e il "Kiss Kiss Napoli Show"

Il suo programma è diventato un "cult" nella fascia oraria dalle 7 alle 10 del mattino. Impiegati, operai, professionisti: tutti con le cuffiette nelle orecchie per non perdere una battuta del medico della mutua, dell'avvocato sado-maso o del figlio di papà. "Simpatici, divertenti, ma non volgari" il suo motto.

E' diventato un vero e proprio cult. Il suo programma, il "Kiss Kiss Napoli Show", va in onda tutte le mattine, dalle 7 alle 10, sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, una delle emittenti più seguite in città. Gianluca Manzieri, 43 anni, comico, animatore, intrattenitore, show-man, dj, è un istrione. "Scortato" nelle 3 ore di scorribanda del suo spettacolo mattutino dal maestro Nestor Piacenti, è seguitissimo da una marea di affezionati ascoltatori che vanno in panico quando la trasmissione non va in onda e lo seguono indipendentemente dalla radio che lo ospita. Di radio ne ha girate tante. Ovunque, scherzi, gag, battute, imitazioni. E' lui l'uomo degli scherzi telefonici. "Li ho inventati io -si vanta spesso in diretta-. Tutti gli altri sono venuti dopo di me". E così Manzieri, che qualche anno fa ebbe successo anche in televisione con una trasmissione che in tanti ricordano ("Il Mostro"), si trasforma nel Medico della Mutua, nel figlio di papà, nel Sindaco di questo o quel paesino, nell'avvocato sado-maso, nell'impiegato comunale o del ministero, nel vecchio amico di famiglia, nell'uomo in cerca di moglie, nel super-eroe che deve salvare la terra dal pericolo, in Padre Giuseppe e parte all'assalto degli sventurati, incolpevoli e improvvisati co-protagonisti del suo show: gente buttata giù dal letto alle 7 del mattino, casalinghe disperate, studentesse annoiate, uomini duri e mollaccioni. Re dell'improvvisazione, Manzieri riesce addirittura a convincere i suoi ignari interlocutori di essere il dottor Tersilli (ricordate Alberto Sordi?), medico specializzato nelle visite più che domiciliari, addirittura...a distanza. E così via a colpi di tosse, a diagnosi di raucedini, a prescrizioni di inesistenti ma verosimili medicinali d'emergenza che tutti, ma proprio tutti, corrono subito a cercare in farmacia per poi accorgersi di essere caduti nella trappola radiofonica di quello che di lì a poco si trasforma nel Dj Pandemonio, amante della musica anni '80. La gente lo segue, e lo spazio offerto agli ascoltatori tramite i messaggi registrati nella segreteria telefonica è sempre stracolmo: a fare le spese degli ascoltatori, alcuni dei quali sono dei veri e propri fedelissimi, anche il collaboratore storico di Manzieri, il maestro Nestor Piacenti, a sua volta oggetto di frizzi e lazzi. "Divertenti, simpatici, ma non volgari", chiede ai suoi ascoltatori prima di aprire lo spazio alle telefonate. Ci tiene, Manzieri, a che in trasmissione non si degeneri nella volgarità. "Ci sono i bambini -ama ripetere". E di bambini se ne intende, visto che il figlio Manuel, dieci anni, lo aiuta nella trasmissione e negli scherzi quando la scuola è chiusa. Impiegati, panettieri, operai, professionisti, mamme in carriera: al mattino, dalle 7 alle 10, in strada, nelle macchine e negli autobus, in tanti si danno di gomito, ridendo alle improbabili storie dell'uomo che ha fatto saltare gli indici di ascolto delle radio nella fascia più mattiniera che si può.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento