L’Associazione NarteA presenta il nuovo lavoro: in scena “Fiamme e Ragione”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Nel segno dell'originalità, l'Associazione Culturale NarteA accende i riflettori sul Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore e presenta un altro nuovo lavoro: "Fiamme e Ragione", una visita teatralizzata "senza uguali" per raccontare la storia del filosofo italiano Giordano Bruno. Realizzata in collaborazione con l'Associazione Neartpolis e con il patrocinio morale dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, l'iniziativa sarà messa in scena presso San Domenico Maggiore giovedì 27 dicembre 2012 e il 3 gennaio 2013, ogni volta alle ore 19:30. "Oggi giorno è importante riportare alla memoria personalità storiche che hanno dimostrato e trasmesso con la loro vita un messaggio sempre attuale - dichiara la presidentessa di NarteA Erika Quercia - Giordano Bruno è stato sì un illustre filosofo italiano, ma prima di tutto un uomo che ha preferito abbracciare la morte pur di non tradire i suoi ideali, il suo pensiero e la sua fede". Un tuffo nel passato: giovedì 27 dicembre 2012, l'Associazione Culturale NarteA spiega le vele per mostrare al pubblico il mare di attimi in cui navigò l'esistenza di Giordano Bruno, prima di prendere la rotta verso l'ultimo ormeggio, in Campo de' Fiori. Un'inedita visita teatralizzata per scoprire il luogo, il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, dove il giovane curioso di Nola entrò all'età di diciassette anni, per diventare un sacerdote dell'Ordine Domenicano, con il nome di Giordano, in onore di Giordano Crispo, suo tutore e maestro. Anni dopo, il 17 febbraio del 1600, si consuma uno degli episodi più drammatici dell'epoca, che traghetta il mondo occidentale dalla cristianità medioevale all'età dei lumi, passando attraverso il trauma intellettuale e religioso del Rinascimento e della Riforma. Giordano Bruno fu uno dei protagonisti di questa rivoluzione culturale: si contrappose alla visione rigida di una Chiesa ancora radicata nella religiosità medioevale, giocando un ruolo fondamentale nella storia del conflitto fra religione e filosofia, sanato solo recentemente da Papa Giovanni Paolo II nel Concilio Vaticano Secondo. "Fiamme e Ragione", attraverso l'interpretazione di attori professionisti - come Antimo Casertano, Giuseppe Romano, Antonio Perna e Carlo Caracciolo -, darà volto e anima ai quei personaggi storici che, insieme a Giordano Bruno, rappresentano le testimonianze autentiche di un tempo andato. L'appuntamento al pubblico è stabilito al Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, in piazza San Domenico Maggiore. La prenotazione è obbligatoria al 339.7020849 - 334.6227785. Costo € 15,00 a persona. Per conoscere le altre iniziative dell'Associazione culturale NarteA, visitare il sito www.nartea.com oppure contattare direttamente l'Associazione (info@nartea.com - 339 7020849 - 334 6227785). Ufficio Stampa NarteA Annacarla Tredici ph. 333.9513421 email: annacarla.tredici@nartea.com

Torna su
NapoliToday è in caricamento