ArchitectsParty replica nella capitale partenopea

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

 

Si aprirà lunedì 8 ottobre, la seconda edizione di ArchitectsParty a Napoli, che, anche quest'anno, coinvolgerà dieci studi di architettura della città, per trasformarli nella location perfetta per un aperitivo a base di creatività.

Sarà lo studio Pisani Morace Architetti, ad inaugurare, lunedì sera, la serie di iniziative. Proseguiranno, martedì, EidoStudio, dell'architetto Francesca Maione, e studio Elt. Il mercoledì, invece, sarà la volta di CMMKM Architettura e Design, in contemporanea con lo studio Piscitelli+Arpaia Architetti. Giovedì, protagonisti della serata, saranno LAB.I.R.INT architettura, Vecciarchitetti e Studiopelella, assieme a Fabrizia Costa, e Xstudio. Il venerdì sera, infine, spetterà, allo studio Francesco Scardaccione architect e allo studio Mad.sign.

Sfondo speciale per ogni aperitivo diventeranno, dunque, gli studi di architettura. Sarà, così, possibile addentrarsi all'interno dei luoghi di progettazione più noti, respirando creatività allo stato puro. Un'ottima occasione di incontro e dialogo, per incontrare direttamente gli architetti, dialogare con loro; un contesto informale e conviviale per creare e consolidare le pubbliche relazioni tra gli studi, gli operatori del settore contract e le aziende del design, partners dell'iniziativa.

Nastro Azzurro, drink partner esclusivo del tour, accompagnerà anche la tappa di Napoli, con centinaia di birre da gustare direttamente all'interno degli studi, mentre Lorenz - il salatino by Loacker ha stuzzicherà il palato degli ospiti.

UNA Hotels & Resort, per l'occasione, sarà partner dell'evento, ospitando l'organizzazione e le aziende sponsor presso l' UNA Hotel Napoli, in Piazza Garibaldi.

Design partners di ArchitectsParty/Napoli saranno: Arclinea, Cotto D'Este, Dornbracht, Essequattro+Nero3, Gaggenau, Kaldewei, MastroRaphael, Moroso, Radici, Rubelli.

Torna su
NapoliToday è in caricamento