A teatro “Amore estremo” di Patrizia Di Martino e Francesco Olivieri

Il 4 e 5 marzo il palco del Nuovo Teatro Sanità ospita uno spettacolo dedicato interamente all'universo femminile, “Amore Estremo” di Patrizia Di Martino e Francesco Olivieri. Il lavoro scritto a quattro mani include anche stralci di Poesie e Pensieri di Silvia Plath. Si tratta di un progetto che vuole indagare tematiche e sentimenti che appartengono unicamente alla condizione della donna: l’amore, l’odio, la maternità e l’erotismo vivranno in scena attraverso la voce di Patrizia Di Martino e il corpo dell’aerialist Raffaella Troiano, sulle musiche di Stefano Maria Longobardi e Apparat Boreal Project Debussy.

Il mondo delle donne è rappresentato nelle sue varie e molteplici facce: il desiderio, il sesso, la trasgressione, ma anche la frustrazione, il senso d’inferiorità che pervade corpo e mente, fino a condurre la persona alla perdita della propria libertà, diventano protagonisti di ossessioni difficili da controllare e che talvolta portano ad un tragico epilogo. Queste ossessioni sono la materia d’indagine da cui è partita la ricerca della Di Martino, che ha trovato temi e ispirazione osservando la società e i tanti fatti alla ribalta delle cronache negli ultimi tempi, dai diversi casi di femminicidio a quelli in cui è la madre-medea a commettere violenza contro i propri figli, il tutto filtrato attraverso la lente di ingrandimento del teatro. 

A proposito del suo lavoro teatrale, Patrizia Di Martino spiega: «Mi sono soffermata sull’ambiguità dell’essere umano, che tende sempre più a nascondere la verità di ciò che prova. Allora mi sono chiesta, cosa porta un uomo e una donna apparentemente normali a commettere il più assurdo ed estremo dei gesti? In psicologia la risposta è: Ognuno di noi è un mistero, la maggior parte degli esseri umani è in grado di commettere azioni violente. L’eccesso è solo l'epilogo di una mente tormentata più delle altre».

La messinscena di Amore Estremo, in cui si mescolano codici e arti diverse, esplora con sensibilità il complesso e delicato universo della mente e del cuore delle donne, invitando tutti ad una più ampia riflessione.

Note di regia

«Il desiderio di rappresentare dei temi così complessi mi è nato dal guardare in tutti questi anni l’aumento di omicidi commessi da donne madri sui figli e da uomini sulle proprie donne; in seguito mi sono soffermata sull’ambiguità dell’essere umano, che tende sempre più a nascondere la verità di ciò che prova. Allora mi sono chiesta, cosa porta un uomo e una donna apparentemente normali a commettere il più assurdo ed estremo dei gesti? In psicologia la risposta è: “Ognuno di noi è un mistero, la maggior parte degli esseri umani è in grado di commettere azioni violente. L’eccesso è solo l'epilogo di una mente tormentata più delle altre”».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • 30 anni di Galleria Toledo: 20 spettacoli per la nuova stagione

    • dal 27 ottobre 2020 al 23 aprile 2021
    • Teatro Galleria Toledo
  • Al Tram si torna sul palco con "Nude verità": uno spettacolo inedito in streaming

    • dal 5 al 6 marzo 2021
    • pagina Facebook del teatro TRAM

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Tour Napoli Celata: Dal Giardino segreto alla Chiesa del Re maledetto

    • dal 26 gennaio al 31 luglio 2021
    • Napoli
  • Gli Etruschi e il MANN: la grande mostra al Museo Archeologico di Napoli

    • dal 12 giugno 2020 al 31 maggio 2021
    • Mann- Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento