rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Economia

VitignoItalia 2023, il bilancio della 17ma edizione: oltre 7mila tra appassionati e addetti ai lavori a Napoli

Grande successo per la diciassettesima edizione di VitignoItalia, il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani, che anche quest’anno si è confermato tra gli appuntamenti di riferimento del mondo del vino italiano

Grande successo per la diciassettesima edizione di VitignoItalia, il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani, che anche quest’anno si è confermato tra gli appuntamenti di riferimento del mondo del vino italiano. Oltre 7.000 tra appassionati, operatori del settore e buyers internazionali hanno animato, nelle giornate di domenica 14 e lunedì 15 maggio, a Napoli il Maschio Angioino per degustare le 1.500 etichette di oltre 250 cantine tra le più prestigiose dello stivale.

“Un’edizione certamente difficile - commenta Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia - con il cambio di sede prima e l’emergenza meteo durante. Il fatto che tanti appassionati e addetti ai lavori abbiano ugualmente voluto essere presenti alla manifestazione è qualcosa che ci inorgoglisce. E che ci porta a dire grazie a tutti coloro che hanno reso possibile uno svolgimento positivo di VitignoItalia. A partire dalle istituzioni, dal sindaco Gaetano Manfredi all’assessorato al Turismo e alle attività produttive, che ci hanno fornito un preziosissimo contributo nel ricollocarci, in tempi record, in una sede prestigiosa come quella del Maschio Angioino". "La Regione Campania, in particolare l’assessorato all’Agricoltura e l’assessore Nicola Caputo, con i quali abbiamo lavorato in perfetta sintonia. A Unicredit, che ha fornito il consueto supporto anche in termini di contenuti. E poi i Consorzi e le aziende, assolutamente collaborativi e comprensivi pur nelle difficoltà di queste due giornate durante le quali il maltempo ha certamente rappresentato un ostacolo. E infine al nostro pubblico, ai winelower e agli addetti ai lavori, che ci hanno confermato, una volta di più, il loro attaccamento a un brand, quello di VitignoItalia, che continua a rappresentare un preciso punto di riferimento nell’ambito delle manifestazioni di settore”, aggiunge.

Un attaccamento che ha trovato riscontro nei numeri. Tutte sold out le masterclass, sempre più fiore all’occhiello di VitignoItalia. Le sale del Maschio Angioino, uno dei monumenti simbolo di Napoli nel mondo, hanno ospitato un palinsesto ricco di appuntamenti, con numerosi focus sui più affascinanti territori dell’Italia del vino e con un apprezzatissimo 'intruso', lo Champagne di Moët & Chandon.

“E chiuderei con un ringraziamento all’Ice - conclude Teti - che ha portato a Napoli un gruppo selezionato di 25 buyer provenienti da 15 Paesi. Sono stati loro a dare vita ai momenti business della manifestazione, confrontandosi con le aziende presenti e mostrando un sempre maggiore apprezzamento sia per i grandi classici della produzione vitivinicola italiana che per le realtà emergenti che VitignoItalia propone di anno in anno”.

L’immagine del Salone 2023 è stata creata e gentilmente concessa dall’artista Gennaro Regina. VitignoItalia si svolge in collaborazione con la Regione Campania, Feamp, Ice e con il patrocinio del Comune di Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VitignoItalia 2023, il bilancio della 17ma edizione: oltre 7mila tra appassionati e addetti ai lavori a Napoli

NapoliToday è in caricamento