Economia

Università gratis per i figli dei disoccupati: la proposta della Cgil

Il segretario regionale Tavella spiega che il provvedimento "garantirebbe, nella sostanza e non solo nella forma, il diritto allo studio". "La crisi sta incidendo sul destino dei giovani"

Studenti

“Molti lavoratori non riescono più a garantire il pagamento delle tasse universitarie ai propri figli. Sarebbe auspicabile che le Università della Campania garantissero l'iscrizione gratuita ai figli dei lavoratori che hanno perso il lavoro, che sono in mobilità o che non percepiscono stipendi da mesi”. La proposta arriva dal segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella.

“La crisi economica che ha colpito la Campania, con la perdita di migliaia di posti di lavoro, produce i suoi effetti non solo sulla condizione del reddito del lavoratore – continua Tavella – ma anche sui destini dei giovani campani ed in particolare sui tanti ragazzi impegnati nel percorso di studi universitari”.

Il provvedimento proposto da Tavella a suo parere “garantirebbe, nella sostanza e non solo nella forma, il diritto allo studio” e “potrebbe incentivare la permanenza di tanti ragazzi capaci e meritevoli, per i quali di erratamente si potrebbe aprire la strada dell'immigrazione”. “Noi immaginiamo – conclude Tavella – un piano congiunto del sistema universitario campano nel suo insieme, raccordato con la Regione, alla quale chiediamo di favorire tale percorso, agevolandolo attraverso uno specifico finanziamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università gratis per i figli dei disoccupati: la proposta della Cgil

NapoliToday è in caricamento