rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Economia

Capri e il Vesuvio fanno impazzire i turisti: numeri più alti che nel 2019

Ferragosto da record per le località "da cartolina" del Napoletano

Ci sono luoghi, nel Napoletano, che non mancano mai di sorprendere per la loro capacità di attirare turisti. Il Ferragosto 2022 è stato da grandissimi numeri, in particolare, per due luoghi simbolo della "cartolina partenopea", ovvero Capri ed il Vesuvio.

L'isola azzurra è tornata ai fasti pre-Covid, anzi li ha superati. Alle 14.30 di ieri, sulle banchine di Marina Grande erano sbarcati 12.187 passeggeri, contro i 10.956 dell'ultimo anno prima della pandemia. A fronte di arrivi tanto numerosi, il sistema d'accoglienza isolano si è dimostrato pronto. Addetti alle compagnie di navigazione, militari della capitaneria di porto e forze dell'ordine hanno facilitato il deflusso per evitare il congestionamento sui moli.

Anche il cratere del Vesuvio si è dimostrato meta ambitissima. Nei giorni 13, 14 e 15 agosto ha infatti ospitato complessivamente 7.908 i visitatori che da quota mille sono saliti fin sulla vetta. "I dati di questi giorni – è stato il commento di Agostino Casillo, commissario straordinario dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio – confermano il Parco Nazionale del Vesuvio meta imprescindibile per chi sceglie la nostra regione per trascorrere le proprie vacanze". Al cretere gli ingressi sono stati contingentati per rispettare l'area, e la scelta a detta di Casillo sta pagando.

Intanto bene anche il parco archeologico di Ercolano, che a Ferragosto ha registrato 1.774 visitatori, per la maggior parte stranieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capri e il Vesuvio fanno impazzire i turisti: numeri più alti che nel 2019

NapoliToday è in caricamento