Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Crisi, 3 napoletani su 10 sono rimasti in città in questa calda estate

Cala vertiginosamente anche il turismo in Campania e nel capoluogo partenopeo, secondo i dati forniti dalle associazioni Cescat, Assoedilizia e Aiaga - Associazione Italiana Amici Grandi Alberghi

Il turismo, che nella nostra regione ed in particolare a Napoli dovrebbe essere uno dei settori di punta, è in recessione. Lo dicono le associazioni
Cescat - Centro Studi Casa Ambiente, Territorio di Assoedilizia e Aiaga - Associazione Italiana Amici Grandi Alberghi, secondo le quali il giro d’affari, che ruota attorno alle vacanze, si ridurrà mediamente del 2 per cento.

Secondo il presidente di Assoedilizia e di Aiaga, Achille Colombo Clerici, "si è tornati al livello di metà anni ‘90. Nonostante il turismo e le vacanze siano considerati in tutto il mondo bene di prima necessità e siano in crescita, con mercati come quelli asiatici e cinese in particolare dalle enormi
potenzialità, il settore in Italia ed in Campania è in recessione".

Il motivo di questa tendenza, che sta riducendo sul lastrico albergatori e tutti quelli che lavorano nel settore vacanze, è da ricondursi, sempre secondo
Clerici, ad una "inadeguata politica di promozione e di sostegno del settore turismo e della crisi economica che colpisce il turismo domestico rappresentante ben il 60 per cento del totale".

Il 30 per cento dei cittadini partenopei, poi, come scrive Luca Fabiani su Il Giornale di Napoli, ha scelto di restare a Napoli per tutto il periodo estivo. Altra tendenza particolare tipica di Napoli è stata la preferenza di "decine di migliaia di persone, - come dimostrano i dati raccolti da Clerici - di trovare lavoro per i mesi estivi, come animatori, hostess, camerieri e facchini, sacrificando le vacanze per compensi che in media si aggirano dai 500 ai 2mila euro mensili".

Il buon afflusso di turisti stranieri in città comunque non ha compensato il vertiginoso calo del turismo locale, provocando serie preoccupazioni nel settore alberghiero e della nautica da diporto.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, 3 napoletani su 10 sono rimasti in città in questa calda estate

NapoliToday è in caricamento