menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assessore Marone: “Per capodanno turisti in crescita”

Bilancio in positivo per il turismo a Napoli in vista delle festività. Si registra una crescita di prenotazioni e presenze negli alberghi di Napoli per il Capodanno 2010 e il concerto in piazza di Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana, con una media dell'80%

L'Assessorato al Turismo della Regione Campania, guidato da Riccardo Marone, traccia un primo bilancio sul trend turistico nelle festività, giudicandolo “ molto soddisfacente in relazione alle iniziative programmate e finanziate dalla Regione”.

Si registra una crescita di prenotazioni e presenze negli alberghi di Napoli per il Capodanno 2010 e il concerto in piazza di Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana, con una media dell'80 per cento di occupazione tra piccole e grandi strutture, con un netto miglioramento rispetto ai giorni del Natale.

C’è il tutto esaurito negli hotel aperti di Capri ed Ischia anche grazie ad iniziative come il festival “Capri, Hollywood” e per la buona promozione delle strutture termali per vacanze benessere di alto livello.

Buona la presenza turistica anche nelle Costiere, con una media del 70 per cento di occupazione alberghiera (ottenuta con la politica di promozione pacchetti per piccoli gruppi) nelle strutture aperte anche durante il periodo invernale (30 per cento sul totale).

I turisti che hanno scelto Napoli e la Campania sono in maggioranza italiani, del centro e del nord, ma è significativa anche la mobilità interna, con la scelta di piccoli spostamenti last minute per il Capodanno. Tra gli stranieri al primo posto i francesi, seguiti dagli scandinavi e dagli inglesi.

Oltre 30mila, durante il periodo natalizio, sono stati i visitatori delle grandi mostre sul Barocco (20mila circa per “Ritorno al Barocco” nelle sedi del Polo Museale e a Palazzo Reale, 10mila quelle registrate dal Museo Madre per “Barock” e le iniziative correlate).

Il tasso di variazione dei visitatori nelle sedi delle mostre rispetto allo stesso periodo nel 2008 è + 25% . Anche il confronto con un'altra importante mostra, quella sul Caravaggio, che fu fatta nel 2004 quando la crisi economica non aveva ancora colpito il settore turismo, conferma l'interesse sul Barocco con un + 20 per cento di visitatori.
Grande successo ancora per l'ArteCard realizzata per il Barocco che ha raccolto un tasso di variazione visitatori rispetto allo stesso periodo nel 2008 del + 87%.

Molto bene infine i City Sightseeing, sia quelli tradizionali che lo shuttle dedicato ai musei che ospitano le mostre del Barocco, con le corse quasi tutte esaurite dal 26 dicembre in poi.

“Possiamo dire che lo sforzo sostenuto dalla Regione – ha dichiarato l'assessore al Turismo e alle Attività produttive Riccardo Marone - è stato premiato, pur in presenza di una così rilevante crisi economica. Abbiamo già definito le iniziative centrali della prossima Pasqua e ci impegneremo per programmare in tempi brevi e adeguatamente i prossimi appuntamenti del 2010 per poter così confermare questo trend positivo”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento