rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Economia Capri

Tassa di sbarco a Capri, 10mila euro nella prima domenica

Da ieri 1,50 euro a persona in aggiunta al biglietto di traghetti e aliscafi. Critiche da parte delle guide turistiche che hanno dovuto farsi carico del costo della tassa

Ben 7.500 arrivi sono stati registrati sull'isola di Capri domenica primo luglio, data della tax-day, il giorno dell'introduzione della tassa di sbarco di 1,50 euro a persona in aggiunta al biglietto di traghetti e aliscafi. I Comuni di Capri ed Anacapri, che hanno introdotto l'imposta, secondo le prime stime avrebbero incassato soltanto nel primo giorno circa 10mila euro. Della quota, considerato va detratto circa il 10-15% di aventi diritto all'esenzione, residenti, proprietari di seconde case e lavoratori pendolari che però visto il giorno di festa sono stati in numero esiguo.

L'aggravio sul biglietto di imbarco ai botteghini della terraferma è passato quasi inosservato, nessuna protesta è stata registrata né agli uffici della capitaneria di porto né agli imbarchi. Qualche critica si è però registrata da parte delle guide turistiche che per portare sull'isola i gruppi organizzati hanno dovuto farsi carico del costo della tassa di sbarco. Con l'entrata in vigore dell'imposta di sbarco è stata eliminata quella di soggiorno.

Dalla notte tra il primo e il 2 luglio i turisti stanziali che riedono negli alberghi dell'isola azzurra hanno infatti visto scomparire dai conti l'importo da versare per l'imposta di soggiorno che era in forma più sostenuta rispetto a 1,50 euro: si pagava infatti 5 euro a persona a notte per i soggiorni negli hotel a 5 stelle, 4 euro per i 4 stelle, 3 euro per i 3 stelle e 2 euro a notte per tutte le altre strutture compresi affittacamere e bed&breakfast. I bilanci comunali di Capri ed Anacapri saranno rimpinguati dalle nuove entrate che saranno ripartite nella misura del 66% al Comune di Capri e del 34% al Comune di Anacapri. Le somme incassate, si prevede circa 3 milioni di euro l'anno, dovranno essere utilizzate per l'arredo urbano, per l'accoglienza turistica, per servizi di pulizia a terra e a mare e per l'intero indotto che ruota intorno al settore del turismo. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di sbarco a Capri, 10mila euro nella prima domenica

NapoliToday è in caricamento