Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia

E-sport, start-up napoletana raccoglie mezzo milione con il crowdfunding

Si tratta di 2Watch, azienda specializzata in gaming

Oltre mezzo milione di euro raccolti con il crowdfunding dalla start-up napoletana 2WATCH, operante nel settore gaming ed esport attraverso l’organizzazione di tornei e la realizzazione di format di intrattenimento. L’azienda è riuscita in pochi giorni a superare l’obiettivo minimo prefissato di 100.000€ ed ha chiuso la campagna in overfunding totalizzando investimenti per 548.000 mila euro da parte di 180 investitori; si tratta della prima azienda in Italia nel settore del gaming ad effettuare una campagna di raccolta sotto forma di crowdfunding.

Decine i nomi di aziende e manager illustri che hanno creduto nel progetto: dall’ex pilota di Formula 1 Giancarlo Fisichella, a Maria Laura Albini, ex Marketing Director dell’Inter, passando per i soci di Quadronica Srl, ideatori di Fantacalcio.it. “I nuovi capitali saranno fondamentali per valorizzare ulteriormente gli asset di 2WATCH permettendoci di offrire agli utenti esperienze uniche – afferma il CEO, Fabrizio Perrone - dedicheremo parte dell’investimento all’inserimento di nuovi titoli all’interno della nostra app e alla produzione di nuovi strumenti per aumentare l’interazione con gli utenti attraverso la realtà aumentata e la realtà virtuale sui social e piattaforme di video streaming".

A dicembre la start-up coinvolgerà migliaia di studenti dei licei che si affronteranno nella “School League”, un torneo di Fifa dedicato alle scuole superiori che metterà in palio delle borse di studio universitarie. Oltre alle attività dedicate agli studenti – fanno sapere da 2WATCH – è in preparazione un importante evento phygital di solidarietà, in collaborazione con un famoso brand charity, che vedrà la partecipazione di star del web e della TV che si cimenteranno in un torneo sui videogames.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E-sport, start-up napoletana raccoglie mezzo milione con il crowdfunding

NapoliToday è in caricamento