menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiat Pomigliano, sciopero a oltranza: picchetti e fabbrica chiusa

Fabbrica ferma alla Fiat di Pomigliano d'Arco, dove stamattina i lavoratori hanno effettuato, per alcune ore, picchetti ai cancelli per poi raggiungere il gruppo di operai rimasti a dormire nell'aula consiliare del comune

Stamattina la fabbrica della Fiat di Pomigliano è ferma: i lavoratori, in seguito al mancato rinnovo dei contratti in scadenza, continuano le proteste iniziate ieri.

Per alcune ore, i lavoratori hanno effettuato i picchetti ai cancelli, quindi hanno raggiunto gli operai rimasti a dormire, dall'occupazione di ieri, nell'aula consiliare del comune.

I cancelli dello stabilimento di Pomigliano si erano riaperti lunedì per qualche giorno di lavoro: gli addetti al modello Alfa 159 dovevano lavorare fino a domani, mentre quelli addetti al modello Alfa 147, erano rientrati in fabbrica ieri, per poi tornare in cassa integrazione straordinaria venerdì.

In serata, intanto, si riunirà nuovamente il tavolo permanente di crisi convocato dal sindaco Antonio Della Ratta, al quale partecipano anche rappresentanti della Regione Campania, della Provincia di Napoli, della Chiesa ed i sindacati.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento