menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Benzinai in rivolta: sciopero previsto il 6 e il 7 novembre

Chiuderanno gli impianti su strade e autostrade anche a Napoli e in provincia, ed è previsto anche un sit-in nei pressi del Parlamento. I motivi della protesta

Si avvicina lo sciopero dei benzinai. Durerà due giorni, il 6 ed il 7 novembre prossimi. Chiuderanno gli impianti su strade e autostrade anche a Napoli e in provincia, ed è previsto anche un sit-in nei pressi del Parlamento.

Ad indirlo sono stati Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio. I benzinai aderenti si fermeranno contro l'illegalità "figlia delle liberalizzazioni selvagge" e contro il fatto che compagnie e governo non stiano intervenendo per una riforma del settore.

Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio sottolineano che "secondo stime accreditate quanto prudenti il fenomeno dilagante dell'illegalità nella distribuzione dei carburanti, interessando una quota che si aggira intorno al 15% di prodotti "clandestini" sul totale dei 30 miliardi di litri erogati, vale numerosi miliardi di euro ogni anno".

I benzinai sono anche contro fatturazione elettronica, trasmissione telematica dei corrispettivi, l'obbligo di acquisto del "Registratore Fiscale Telematico". Serve - spiegano i sindacati - una "riforma complessiva che metta riparo ad oltre un decennio di deregolamentazione ed allentamento dell'intero sistema regolatorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente a Scampia: due giovani morti, grave una ragazza

  • Cronaca

    “Se mi lasci pubblico i nostri video hard”: il ricatto a una donna

  • Cronaca

    Covid, al Cardarelli raddoppiati i contagi tra gli infermieri

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento