Economia

Regione Campania, sbloccata cassa integrazione per 5mila lavoratori

L'assessore regionale al Lavoro, Severino Nappi, rende noto che verrà pagata la cassa integrazione ai 5mila che ne avevano diritto dal biennio 2009/2010. Entro un mese la regione verserà 3 milioni di euro

L'assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi

Arrivano finalmente i pagamenti, in favore di circa 5mila cassintegrati nel biennio 2009/2010, delle indennità loro dovute. Lo rende noto l'assessorato al Lavoro della regione, che tiene fede quindi agli impegni assunti dalla precedente giunta esponendosi per circa 3 milioni di euro.
I primi mille beneficiari, in ordine alfabetico, saranno pagati già nel corso della prossima settimana. Si procederà dunque di mille in mille a cadenza settimanale, in un percorso che terminerà il prossimo mese di giugno.

"Non è stato facile - sottolinea l'assessore al Lavoro Severino Nappi - superare la selva delle difficoltà create dalla precedente caotica gestione. Desidero ringraziare, oltre che i nostri uffici, anche il Ministero del Lavoro e gli organismi europei per il lavoro sinergico e per aver consentito il superamento delle carenze amministrative ereditate”. "Ci sono voluti due anni e mezzo di lavoro per mantenere un impegno, disinvoltamente assunto da altri senza prevedere adeguati strumenti finanziari e amministrativi – continua Nappi - Lo abbiamo fatto per offrire alle migliaia di lavoratori interessati, nella maggior parte residenti nelle aree interne della regione, un segno concreto di fiducia nelle Istituzioni. Con l'impegno che simili fatti non si abbiano più a ripetere".

Per guidare i beneficiari al ritiro delle cifre loro dovute, l'amministrazione regionale ha attivato uno sportello informativo al numero 0817969567, che sarà possibile contattare dal lunedì al venerdì dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e il martedì anche nella fascia pomeridiana che va dalle ore 14.30 alle 15.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Campania, sbloccata cassa integrazione per 5mila lavoratori

NapoliToday è in caricamento