rotate-mobile

Gli artigiani: "Imprese del Sud in difficoltà altri due anni". Fico: "Ripartiamo dal Pnrr"

Il presidente della Camera è intervenuto all'assemblea della Cna di Napoli, Caserta e Benevento, che chiede maggiore attenzione per le piccole e medie imprese del Sud Italia

I rappresentanti di centinaia di imprese, i dirigenti della Cna di Napoli, Caserta e Benevento, fuse in Cna Campania Nord, un momento in cui unire le forze per dire al governo centrale che le imprese meridionali ci sono e sono pronte a essere protagoniste, collaborando al rilancio post-pandemia. E' da questo che parte l'assemblea elettiva 2021 di Cna Campania Nord, che ha rieletto oggi a Napoli alla presidenza Giuseppe Oliviero e soprattutto ha rafforzato l'interlocuzione con il governo centrale nella nuova centralità del Mezzogiorno, come dimostrato dalla presenza del presidente della Camera Roberto Fico all'assemblea di Napoli.

"Si vuole qui rafforzare - spiega Oliviero - con maggiore determinazione il ruolo politico e sociale dei corpi intermedi, fulcri del valore di comunità che fonda nel ruolo sociale dell'impresa le basi per lo sviluppo del territorio e del Paese. L’occasione storica che si presenta oggi col Piano nazionale di Ripresa e Resilienza nel quadro degli obiettivi del piano Next Gereration EU deve alimentarsi del contributo di tutti i soggetti protagonisti dello sviluppo sociale ed economico, in una nuova visione del Paese in grado di individuare per il Sud un piano strategico che ne riduca il divario nel Paese e in Europa".

All'appuntamento napoletano di Cna ha partecipato Fico, dando un segnale molto forte dell'impegno che da Roma viene programmato per il Sud. "Le imprese artigiane - afferma Fico - e le PMI sono la struttura portante e caratterizzante dell’intero sistema produttivo nazionale. Non è possibile dunque immaginare una transizione del nostro Paese in senso economicamente, ecologicamente e socialmente sostenibile, né una qualsiasi proiezione verso il futuro, senza coinvolgerle pienamente ed adeguatamente in questo processo. Credo che un contributo alla loro crescita discenda da un cambio di paradigma nel modo di legiferare: serve una equilibrata semplificazione, una delle principali riforme previste dal PNRR".

Si parla di

Video popolari

NapoliToday è in caricamento