Mugnano, riduzione Tari: via alle domande per famiglie in difficoltà e nuove imprese

Il sindaco Sarnataro: “Aiuti concreti per agevolare i cittadini che ne hanno bisogno e chi decide di investire sul nostro territorio”. Le domande devono pervenire entro e non oltre il 28 febbraio

Al via le domande per la riduzione Tari a Mugnano. Già da oggi i cittadini possono presentare la richiesta di agevolazione all’Ufficio Protocollo del Comune. Le domande, disponibili all’ufficio Tributi dell’Ente, devono pervenire entro e non oltre il 28 febbraio. 

Possono accedere ad una riduzione della tassa pari al 25% tutte le famiglie con un Isee inferiore ai 7 mila e 500 euro. Agevolazioni del 50 per cento per chi invece ha una disabilità del 100%. Anche quest’anno sono previste riduzioni, fino al 40%, per tutte le nuove attività commerciali. Infine possono fare domanda anche quelle imprese che distribuiscono beni alimentari e che a titolo gratuito donano le eccedenze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche quest'anno confermiamo l'impegno a sostegno delle famiglie in difficoltà  – spiega l’assessore al Bilancio Franca Russo – Ricordo a tutti i cittadini che alla domanda va allegato il certificato Isee 2018, che può essere richiesto presso i Caf a partire da oggi. Resta invariata, inoltre, l'agevolazione alle nuove imprese che scelgono di investire sul nostro territorio e che potranno fare richiesta presso i nostri uffici". I cittadini che presenteranno l’istanza dovranno essere in regola con i pagamenti degli ultimi due anni. “Ancora una volta – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro - abbiamo previsto una serie di sconti sulla tassa della spazzatura per quelle famiglie che vivono una situazione di precarietà economica. Si tratta di un aiuto concreto, che insieme al Rei e al pacco alimentare, agevola chi è in difficoltà. Inoltre continuiamo ad agevolare chi decide di investire risorse nella nostra città, creando posti di lavoro e incentivando l’economia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento