Richiesta istituzione figura giuridica e professionale di autista soccorritore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

A Gli Organi di Stampa Oggetto: richiesta istituzione figura giuridica e professionale di autista soccorritore Spettabile Presidente della regione; L’associazione autisti soccorritori italiani, ( AASI ), attenta alle questioni del mondo sanitario regionale e nazionale, con questa nostra nota poniamo alla sua attenzione la richiesta dell'istituzione della figura giuridica e professionale dell'autista soccorritore addetto all'emergenza sanitaria tale figura diffusa ovunque in Italia, sia con caratteristiche di dipendenza di enti pubblici o privati sia come volontario di enti ed associazioni, ad oggi non ha l'istituzione di una figura professionale specifica, per analogia, dal punto di vista contrattuale sia nel pubblico che nel privato, maggiormente si è usato “l’autista d’ambulanza” dagli anni ’90 ad. oggi a cui si è chiesta sempre più professionalità e competenza, formazione e pur mancando le normative di riferimento nazionali e regionali specifiche sull'autista soccorritore, figura di fatto ma non di diritto, è una realtà consolidata ma non ancora riconosciuta come categoria professionale , ma in realtà occupandoci ogni giorni di persone in difficoltà, entrando nella vita di tantissima gente, facendo la nostra parte nel soccorrere le persone, in collaborazione alle le figure sanitarie, proprio per questo motivo tale figura dovrebbe essere riconosciuta e valorizzata ( standardizzazione dei formazione, durata dei corsi, requisiti, ecc ). una legislazione in materia metterebbe ordine e servirebbe a garantire maggiormente gli operatori ed i cittadini, diverse petizioni sono state presentate in merito, la numero 487/2013 presso il senato della repubblica e la numero 351/2013 presso la camera dei deputati, diversi disegni di legge, attendono l’avanzamento del loro iter presso le commissioni competenti del parlamento, mentre diverse regioni nelle more della legislatura nazionale hanno presentato nei loro consigli regionali dei disegni di legge su formazione e competenze dell’autista soccorritore: Emilia Romagna, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Puglia, ecc e in altre le leggi regionali sono state già approvate: Molise, Veneto, Val D’Aosta.. APPELLANDOCI Al presidente della regione, all’assessore regionale alla salute, ai consiglieri regionali, con il contributo di tutti, chiediamo l’attivazione del profilo giuridico e professionale unico dell’autista soccorritore, in attesa di un vostro gentile riscontro, colgo l’occasione per inviarvi cordiali saluti Catania lì, 23/08/2017 Il Presidente A.A.S.I. Dr. Stefano Casabianca

Torna su
NapoliToday è in caricamento