rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia Nola

Reddito di Cittadinanza, a Nola ventuno percettori al servizio della comunità

Al via quattro progetti di pubblica utilità varati dall'amministrazione comunale: spazi pubblici e verde pubblico; vigilanza luoghi pubblici e scuole; supporto anziani e disabili; aiutiamo il nostro comune

Saranno impegnati sul territorio al servizio della comunità: sono ventuno, per il momento, i percettori del reddito di cittadinanza che persteranno servizi nei PUC (Progetti Utili alla Collettività) nella città di Nola. 

Nel pomeriggio del 4 novembre, la presentazione dei progetti agli interessati nell'aula consiliare del Municipio. 
Quattro i progetti pronti a partire: "spazi pubblici e verde pubblico" in cui saranno coinvolti quattro unità; "vigilanza luoghi pubblici e scuole" (9 unità); "supporto anziani e disabili" (4 unità); "aiutiamo il nostro comune" (4 unità).

I beneficiari, dopo una breve formazione con appositi tutor, inizieranno le loro attività.

"Finalmente si parte con i Progetti di Utilità Collettiva – spiega l'assessore Annunziata Muto – siamo tra i primi comuni della Campania ad essere operativi e di questo ne siamo felici. Voglio precisare che sono sette in totale i progetti approvati. In questa prima fase ne partiranno quattro con il coinvolgimento di 21 persone ma arriveremo a sessantotto. Un ottimo risultato che restituisce dignità alla persona in quanto lavoratore e che, sono certa, contribuirà a rendere anche più funzionali ed efficienti i servizi della nostra città. Buon lavoro a tutti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di Cittadinanza, a Nola ventuno percettori al servizio della comunità

NapoliToday è in caricamento