menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità della vita, Napoli perde 5 posizioni: è al 108esimo posto

I dati arrivano dalla classifica annuale delle province di ItaliaOggi-La Sapienza. Dopo il capoluogo campano, solo Siracusa e Crotone

Mantova è la provincia italiana dove si vive meglio. La città lombarda scalza Trento, che era al primo posto senza interruzioni dal 2011 nella classifica annuale di ItaliaOggi-Università La Sapienza sulla qualità della vita e che ora deve accontentarsi del secondo posto. Altro nuovo ingresso sul podio è Belluno, terza, in salita dall'ottava posizione.

Scendono Pordenone (da terza a quarta) e Bolzano (da seconda a ottava). L'ultimo posto è di Crotone, sebbene, rispetto alle altre province meridionali, presenti elementi di discontinuità. Qui, infatti, il tenore di vita è accettabile. E la provincia è addirittura ricompresa nel gruppo delle più virtuose nelle dimensioni criminalità e popolazione.

A deludere sono anche le grandi aree urbane ad eccezione di Torino (che sale di 6 posti). Milano e Napoli perdono rispettivamente 7 e 5 posizioni, Roma ne perde 19 (31 in confronto al 2014), posizionandosi su livelli di qualità di vita insufficienti.

Napoli è stabile su posizioni di coda, cede 5 posizioni e passa dal 103simo al 108esimo posto. Se si considera la dimensione Affari e lavoro, che raccoglie informazioni sulla dinamica occupazionale e imprenditoriale e sul grado di sicurezza ambientale per le attività produttive, Napoli arretra di 5 posizioni e si piazza al 103esimo posto. Per quanto riguarda il tenore di vita, Napoli cede 4 posizioni e si piazza al 107esimo posto su 110.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento