Economia

Dema, lavoratori sui tetti dello stabilimento. I sindacati: "Rischio ordine pubblico"

Il segretario generale Fiom-Cgil Napoli, Rosario Rappa, chiede immediatamente un tavolo di trattativa al ministero dello Sviluppo

Archivio

Giornata di tensione alla Dema di Somma Vesuviana. Alcuni lavoratori sono saliti sul tetto dello stabilimento da ieri per "protestare – spiega il segretario generale Fiom-Cgil Napoli, Rosario Rappa – contro l'inaffidabilità del management aziendale, che a fronte di un accordo sulla rotazione della cassa integrazione, ha disdetto quanto concordato mettendo i lavoratori in cigo a zero ore"

La vertenza dell'azienda del settore aeronautico, riguarda gli stabilimenti di Somma Vesuviana, Benevento e Brindisi. Il sindacato chiede "un incontro immediato al ministero dello Sviluppo economico per provare a portare tutti i soggetti all'assunzione delle proprie responsabilità, a partire dall'azienda. Fino a quando non ci sarà la convocazione del tavolo, manterremo il presidio davanti allo stabilimento. La convocazione si fa sempre più urgente sia per salvaguardare la salute dei lavoratori sul tetto dello stabilimento, sia per evitare che aumenti la tensione sociale con il rischio che la vertenza diventi questione di ordine pubblico".

"I lavoratori di Dema della provincia di Napoli sono ormai giunti alla disperazione più totale. Da ieri sono in sciopero permanente e sono saliti sul tetto della fabbrica per avere certezze sul proprio futuro occupazionale – aggiunge Raffaele Apetino, segretario generale della Fim Cisl Campania – La vertenza Dema che interessa oltre il sito di Napoli anche il sito di Benevento, investe circa 500 lavoratori oltre l’indotto. È necessario che la politica, sia regionale che nazionale non si giri dall’altra parte preoccupandosi solo di fare campagna elettorale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dema, lavoratori sui tetti dello stabilimento. I sindacati: "Rischio ordine pubblico"

NapoliToday è in caricamento