Le guide turistiche alla Regione: "Il Covid ci farà scomparire"

La protesta degli operatori di settorr: "Quando torneranno i visitatori non troveranno nessuno ad accoglierli"

Il turismo è stato sicuramente uno dei settori più colpiti dall'emergenza coronavirus. Alberghi, bed and breakfast, ristoranti,bar e guide turistiche ancora oggi lavorano con ritmi neanche lontanamente paragonabili a quelli pre covid.

Per ribadire la difficoltà del momento, decine di guide turistiche hanno assediato la sede della Regione Campania, a Santa Lucia, per chiedere un incontro con il governatore Vincenzo De Luca o con l'assessore al turismo Matera.

"Le istituzioni - spiega Paolo Mazzarella - devono aiutare noi guide autorizzate a sopravvivere fino alla ripresa dei flussi turistici. Ciò avverrà soltanto quando sarà a disposizione un vaccino, quindi non prima di un anno punto. Il rischio, se continuiamo di questo passo, è che quando torneranno i visitatori non ci sarà nessuno ad accoglierli perché saremo falliti tutti".

Gli operatori sono stati ricevuti dall'assessore Matera il quale ha fatto presente che, al momento, non ci sono fondi da destinare esclusivamente alle guide turistiche. Tutto rimandato di una decina di giorni, quando verrà fatto il consuntivo degli aiuti che la Regione ha erogato alle varie figure professionali. Qualora in cassa ci saranno ancora risorse economiche, e su questo c'è un punto interrogativo molto grande, allora si potrà pensare a un ulteriore aiuto a questa categoria.

Si parla di

Video popolari

Le guide turistiche alla Regione: "Il Covid ci farà scomparire"

NapoliToday è in caricamento