menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via ai saldi: poca affluenza ma in fila per le grandi marche

Primo giorno di saldi oggi a Napoli. Da un primo bilancio di consumatori e commercianti emerge una scarsa affluenza e prudenza in attesa del fine settimana, anche se si registrano file per entrare nei negozi che espongono grandi marchi

Dopo le polemiche della Confesercenti di ieri, oggi a Napoli sono iniziati i saldi.
Il primo bilancio di consumatori e commercianti vede file per le griffe ma anche scarsa affluenza e un po' di prudenza in attesa del fine settimana.

Primo giorno a Napoli per i saldi tra file per le griffe ma anche scarsa affluenza e un po' di prudenza in attesa del fine settimana. E primo bilancio di consumatori e commercianti.

Le cose cambiano da quartiere a quartiere. Già prima dell'apertura del negozio, in 10 aspettano davanti al negozio Fendi in via dei Mille.

In via Calabritto, sono in 30 ad aspettare di entrare da Gucci. Ogni volta che un cliente esce, una guardia giurata apre la porta e lascia entrare qualcuno.

Dal quartiere Chiaia a via Toledo, che pullula di ragazzi, alla ricerca di cose pratiche e di poco costo. A Montesanto, invece, un capannello di donne cerca occasioni sulle bancarelle.

Ma l'affluenza scarseggia e a lamentarsi sono proprio i commercianti: “Rispetto agli altri anni spendono meno, cercano le cose che hanno i prezzi più bassi e in generale portano via al massimo due capi".

Da un lato i cittadini lamentano che i saldi non sono spesso reali perché i prezzi restano comunque alti. Dall'altro, i commercianti notano la tendenza a spendere e comprare meno rispetto agli altri anni, ma attendono dopodomani, sabato, quando molti uffici resteranno chiusi e la gente potrà dedicarsi allo shopping.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento