rotate-mobile
Economia

Caro prezzi a Napoli, Camera di Commercio e Assoutenti lanciano il paniere 'salva-spesa'

La Camera di Commercio partenopea costituirà una commissione consiliare ad hoc che avrà il compito di analizzare l’andamento dei listini al dettaglio dei beni di prima necessità in tutta la provincia di Napoli

Contro il carovita la Camera di commercio di Napoli, raccogliendo le esigenze prospettate dal Garante dei prezzi Benedetto Mineo e dalle associazioni a tutela dei consumatori in sede di commissione nazionale allerta prezzi, costituirà una commissione consiliare ad hoc che avrà il compito di analizzare l’andamento dei listini al dettaglio dei beni di prima necessità in tutta la provincia di Napoli, segnalare rincari anomali di beni e servizi al Garante Nazionale dei prezzi e promuovere - in collaborazione con produttori, commercianti e Gdo - panieri “salva-spesa” con prodotti di prima necessità venduti a prezzi ribassati. Ne dà notizia Assoutenti, che sta collaborando attivamente con la Camera di Commercio partenopea per la definizione di tutte le misure utili a ridurre i listini al dettaglio e sostenere le famiglie in difficoltà.

I "Soft-days"

Oltre al paniere salva-spesa, il progetto avviato prevede anche dei “Soft days“, ossia giornate in cui i pubblici esercizi di Napoli e provincia che decideranno di aderire all’iniziativa (bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, pizzerie, ecc.) proporranno al pubblico i propri prodotti a prezzi scontati.

"Possibile la creazione di un potente strumento di raffreddamento dei prezzi"

“Un valido e fattivo strumento di confronto tra consumatori, commercio, pubblici esercizi e produttori che intende essere operativo entro l’estate e che, se adottato su scala nazionale, porterebbe alla creazione di un potente strumento di raffreddamento dei prezzi, e un servizio ulteriore coerente con le iniziative del Mimit per individuare e bloccare sul nascere fenomeni speculativi, a tutto beneficio dei consumatori. Assoutenti ha presentato al Governo un paniere nazionale 'salva-spesa' composto da 12 beni di prima necessità individuati direttamente dai consumatori che hanno selezionato i prodotti alimentari che vorrebbero trovare in vendita nei negozi a prezzi scontati”, ha commentato il presidente di Assoutenti Napoli Città Metropolitana e vice presidente nazionale, Gabriele Melluso, nel corso dell'incontro della commissione allerta prezzi a cui ha partecipato in rappresentanza del Cncu insieme agli altri due rappresentanti delle associazioni dei consumatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro prezzi a Napoli, Camera di Commercio e Assoutenti lanciano il paniere 'salva-spesa'

NapoliToday è in caricamento