La Cultura come cura, la cura come Cultura: turismo sostenibile ai tempi del coronavirus

La proposta culturale per la Fase 2 della Città Metropolitana di Napoli sarà presentata lunedì 1° Giugno, alle 12.00, in video-conferenza

“La Cultura come cura, la cura come Cultura. Il Turismo ai tempi del coronavirus”: sarà presentato lunedì 1 giugno, alle ore 12, in una videoconferenza alla quale parteciperanno, tra gli altri, il Sindaco della Città Metropolitana, Luigi de Magistris, la Consigliera Metropolitana Delegata alla Cultura e al Turismo, Elena Coccia, e l’Assessora alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Eleonora De Majo, il Manifesto ideato dal Gruppo di Lavoro Metropolitano degli Itinerari Culturali e già sottoscritto dalle più importati Associazioni e Istituzioni del settore.

Il documento – la cui redazione ha coinvolto, tra l’altro, il mondo accademico, associazionistico e culturale, oltre che istituzionale - contiene precise indicazioni su come far ripartire i settori del turismo e della cultura nell’area metropolitana di Napoli e nella regione Campania attraverso il recupero, il rilancio e la valorizzazione di percorsi e itinerari sostenibili anche in questo periodo di emergenza epidemiologica, di cui il nostro territorio è straordinariamente ricco, per una fruizione che sia appagante sotto il profilo artistico, culturale e paesaggistico e al contempo pienamente sicura in termini di rispetto delle prescrizioni anti-contagio.

Dalle ville pubbliche ai giardini, passando per le scale monumentali e le gradinate storiche; dagli inesauribili percorsi del trekking urbano, attraversando scenari di incantevole bellezza e contesti decisivi del nostro patrimonio culturale, ai grandi itinerari di spazi aperti, nei Campi Flegrei, sul Vesuvio, lungo la Costiera Sorrentina, percorrendo la Rotta di Enea e il Cammino delle Acque, attraversando i siti della Rivoluzione Napoletana e le residenze reali del periodo borbonico, senza dimenticare le Chiese Aperte, i Borghi Storici, i percorsi Slow Food: tutto questo e molto altro è contenuto nella nuova programmazione culturale della Città Metropolitana di Napoli, racchiusa nel Manifesto «La cultura come cura. La cura come cultura: Spazio e Sicurezza, Natura e Cultura, una proposta per gli Itinerari Culturali della Città Metropolitana».

Questa innovativa proposta culturale, che unisce l’esigenza di declinare l’offerta turistica e la fruizione culturale nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus con l’elaborazione e la programmazione che la Città Metropolitana sta portando avanti, ormai da anni, sul tema degli itinerari culturali lungo tutti i 92 comuni del territorio di «area vasta», è il frutto dell’elaborazione collettiva del Gruppo di Lavoro per gli Itinerari Culturali, istituito nel Dicembre scorso, su impulso e iniziativa della Consigliera Metropolitana delegata ai beni culturali e allo sviluppo a partire dalla cultura e dal turismo, Elena Coccia. In esso viene raccolta e rilanciata la sfida di immaginare un turismo sostenibile e una fruizione culturale diversa: non massificata, non congestionata, non stagionalizzata, bensì lenta, accessibile, sostenibile, ecologica, capace di rispettare natura, cultura e sicurezza delle persone, adatta ad interpretare l’esigenza di «curare e rammagliare il territorio».

Nata con l’obiettivo di fare della cultura e del turismo culturale sostenibile occasioni di conoscenza, di fruizione, di interazione positiva sui territori e di promozione di opportunità di lavoro buono, la nuova proposta della Città Metropolitana si inscrive all’interno del Piano Strategico Metropolitano, che ha individuato, come suo primo asse di intervento, proprio quello della «Cultura come Sviluppo» e della valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico in tutti i suoi aspetti, e mostra chiaramente, con esempi e itinerari, che il turismo non è morto, che deve essere necessariamente ripensato, e che la cultura può e deve tornare ad essere occasione di orgoglio delle comunità e di sviluppo dei territori. Prima amministrazione locale a proporre una strategia culturale complessiva per il turismo e la cultura in Fase 2, la Città Metropolitana di Napoli torna così protagonista nel comparto che più la caratterizza, con la sua bellezza, i suoi patrimoni culturali, i suoi complessi archeologici e i suoi siti UNESCO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà possibile seguire l'evento in diretta streaming sulla pagina Facebook della Città Metropolitana all’indirizzo https://www.facebook.com/citta.metropolitana.napoli/ e su www.metronapoli.it, l’e-magazine istituzionale della Città Metropolitana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

  • Elezioni Regionali Campania 2020: il fac-simile della scheda elettorale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento