menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pomodoro San Marzano Dop: patto tra i sindaci del nolano

Tre gli obiettivi: rafforzare le colture di qualità in un territorio a vocazione agricola, promuovere l'occupazione giovanile, rilanciare il turismo gastronomico in un contesto ricco di giacimenti culturali

I sindaci dell'area nolana hanno sottoscritto un disciplinare di produzione per il pomodoro San Marzano Dop. Tre gli obiettivi principali: rafforzare le colture di qualità in un territorio a vocazione agricola, promuovere l'occupazione giovanile, rilanciare il turismo gastronomico in un contesto ricco di giacimenti culturali.

A sottoscrivere l'accordo, i primi cittadini di Nola, Marigliano, Palma Campania, Mariglianella, Cimitile, Cicciano, San Vitaliano, Scisciano e Camposano. Il percorso sarà attivato subito e verrà coordinato dall'Agenzia di sviluppo dei Comuni dell'area nolana, società pubblica della quale fanno parte 18 amministrazioni comunali e la città metropolitana di Napoli, presieduta da Giovanni Trinchese.

Il progetto punterà alla produzione di almeno 5mila quintali di pomodoro, coltivato attraverso tecniche innovative tali da ottenere un prodotto di qualità. Un'operazione, sottolineano i sindaci, cui guardano con attenzione gli istituti di credito (che hanno manifestato la disponibilità a finanziare iniziative imprenditoriali giovanili) e le aziende.

Due le azioni fondamentali che coinvolgeranno tutti i soggetti del patto. Da un lato "si favorirà la crescita professionale di nuovi imprenditori, il rinnovamento nel settore attraverso l'innovazione", dall'altro si metteranno in campo iniziative promozionali. Una di queste è già stata definita: si tratterà di inserire nel menu di ogni ristorante del territorio una ricetta, scelta attraverso un concorso, a base di pomodoro San Marzano Dop.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento