rotate-mobile
Economia Pomigliano d'arco / Via Ex Aeroporto

Fiat Pomigliano: respinto ricorso per sospendere l'assunzione dei 145 iscritti Fiom

La corte d'Appello di Roma ha respinto la richiesta della Fiat di sospendere la sentenza del tribunale del lavoro per l'assunzione in fabbrica di 145 operai Fiom rimasti in cassa integrazione

La corte d’Appello di Roma ha respinto la richiesta della Fiat di sospendere la sentenza del tribunale del lavoro per l'assunzione in fabbrica di 145 operai Fiom rimasti in cassa integrazione. A riferire la notizia, data ieri dagli stessi vertici della Fiom, è Pino Neri in un articolo per il Mattino di Napoli.

Il tribunale del lavoro della Capitale aveva, a giugno, ritenuto che ci fosse effettiva discriminazione nella mancata assunzione dei lavoratori iscritti al sindacato Fiom.

Soddisfazione per Landini e per tutto il sindacato, che chiede l'immediata assunzione degli operai in Fabbrica Italia Pomigliano.


Il resto della battaglia andrà comunque combattuta in appello (prima udienza prevista per il 9 ottobre), ma si prospetta un duro colpo per L'AD di Fiat, Marchionne. Dopo l'uscita da Confindustria e la cacciata del sindacato Fiom da tutte le aziende del gruppo, il tribunale potrebbe cambiare completamente le carte in tavola e decidere per il reintegro di operai iscritti proprio a quel sindacato così tanto osteggiato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat Pomigliano: respinto ricorso per sospendere l'assunzione dei 145 iscritti Fiom

NapoliToday è in caricamento