Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia

Parchi acquatici e tematici perdono fino al 75% di fatturato

II Presidente Vincenzo Schiavo: "I limiti di capienza e l’obbligo di Green Pass hanno abbattuto il fatturato delle attività. Ci sono 5000 posti di lavoro a rischio, ristori dal Governo o ci sarà la fila per portare i libri contabili in tribunale"

Confesercenti Campania lancia il grido d’allarme sul futuro dei parchi acquatici, divertimento e tematici della nostra regione. In Campania ci sono 20 parchi acquatici di media-grande struttura e circa attività di divertimento a tema 80 più piccole. Prima della pandemia da Covid il fatturato annuo ammontava in media a circa 25 milioni di euro, con una forza lavoro diretta di circa 2000 persone e un indotto (bar, ristoranti, attività di servizi vari) di oltre 3000 persone.

In totale più di 5000 persone impiegate nella nostra regione. Ma i limiti alla capienza e l’obbligo del Green Pass hanno creato un buco di fatturato (sino al 75% e sino a 20 milioni) insostenibile senza l’aiuto dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi acquatici e tematici perdono fino al 75% di fatturato

NapoliToday è in caricamento