Mercato immobiliare a Napoli: dati poco incoraggianti

Riibasso generalizzato dei valori di compravendita e di locazione degli immobili residenziali nel secondo semestre del 2014

Dati negativi per il mercato immobiliare a Napoli: nel secondo semestre del 2014 si è registrato un ribasso generalizzato dei valori di compravendita e di locazione degli immobili residenziali, che si attesta su una media di circa - 3,8 per le compravendite e -2,7 per le locazioni. Il dato è emerso nel corso della presentazione del Listino Immobiliare realizzato dalla Bin della Camera di Commercio di Napoli.

L'analisi effettuata sulle Municipalita' del capoluogo evidenzia una riduzione dei valori di compravendita un po' ovunque, tranne che per il quartiere di Ponticelli, nell'area Est (stabili i valori), dove vi sono attese di sviluppo per la nascita dell'area universitaria..

Le rilevazioni effettuate - evidenzia il Listino - confermano una riduzione media del 3% dei valori di compravendita e locativi della Municipalita' 1 (Posillipo - Chiaia - San Ferdinando). La riduzione dei valori nella macroarea del Centro Storico (Municipalita' 2, 3 e 4) mostra dei picchi di flessione fino all'8% nei valori di compravendita, mentre i valori locativi confermano l'andamento del semestre precedente con una flessione media del 2%. La Municipalita' Vomero - Arenella registra riduzione media del 2% sia nei valori di compravendita che di locazione, in controtendenza rispetto al semestre precedente che evidenziava un leggero aumento dei valori.

L'area Nord di Napoli ( Municipalita' 7 e 8) mostrano decrementi nei valori di compravendita, con picchi di -8% a Secondigliano e S. Pietro a Patierno; mercato completamente fermo a Scampia e Miano, per il ridottissimo numero delle compravendite, dovuto al degrado e alla fatiscenza degli edifici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Completa stasi dei valori si riscontra a Pianura, mentre Soccavo registra il piu' alto decremento della citta', nell'ordine di circa - 10%, mentre nella cosiddetta Napoli Ovest, ossia Fuorigrotta e Bagnoli, la riduzione dei valori si attesta a -4% per la compravendita e - 6% per la locazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento