rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Precipita il mercato immobiliare: crollano prezzi e vendite per la crisi

I picchi più evidenti nei quartieri San Lorenzo e Soccavo. Per la prima volta, notevoli ribassi anche a Capri. Resistono Chiaia e le aree pedonali, nessuna variante nell'area Nord

Il mercato immobiliare a Napoli precipita sempre più. Nel primo semestre del 2012 sono stati riscontrati "ulteriori decrementi, contrazioni delle domanda e allungamento dei tempi di stipula di contratti" rispetto al semestre precedente. I dati sono emersi in occasione della presentazione, presso la Camera di commercio di Napoli, del listino ufficiale della Borsa immobiliare di Napoli.

I numeri, dunque: dalla fine del 2011 ai primi mesi del 2012, nel capoluogo campano si è avuto un calo delle vendite del 9.8 per cento. Picchi di decremento nei quartieri di Soccavo (-8,8) e di San Lorenzo (-6,6), mentre nessuna variazione si è registrata a Miano, San Pietro a Patierno, nell'area Nord e a Bagnoli.


Stagnazione, calo delle transazioni e calo dei prezzi anche nella provincia. A Capri, per la prima volta, si registrano ribassi del 3,5 per cento per gli immobili residenziali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita il mercato immobiliare: crollano prezzi e vendite per la crisi

NapoliToday è in caricamento