menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pegaso

Pegaso

Giapeto editore presenta il libro di Giorgio Marbach

Appuntamento mercoledì 27 maggio, alle ore 16, presso la sede dell'Università Telematica Pegaso a piazza Trieste e Trento

Mercoledì 27 maggio, alle ore 16, la prestigiosa sede dell’Università Telematica Pegaso, ubicata nell’antico gioiello di Palazzo Zapata, a piazza Trieste e Trento, ospiterà, nell’elegante Salone degli Specchi, la presentazione dell’ultima pubblicazione del professor Giorgio Marbach, “Dal disincanto e dal brontolio esasperato al richiamo della pena di morte”, Giapeto editore.

L’incontro, moderato da Giustino Fabrizio, capo redattore de “La Repubblica”, vedrà affiancare l’autore il presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino, l’amministratore della casa editrice, Rosario Bianco, il noto sociologo Domenico De Masi, ed il vicario episcopale per la carità della Diocesi di Napoli, Don Tonino Palmese. L’opera, nata a seguito di ricerche approfondite e d’ampio respiro, si inserisce nel quadro diagnostico delle incrinature che connotano l’odierna società italiana, sempre più segnata da delusione, rabbia ed annichilimento, e per questo soggetta ad una diffusa percezione d’insicurezza, tanto economica quanto sociale. In tale ottica si delinea, anche mediante ricorso a dati provenienti da ricerche effettuate nel corso degli anni in diversi Paesi, l’approfondimento dell’orientamento dell’opinione pubblica nei confronti della pena di morte.

“DAL DISINCANTO E DAL BRONTOLIO ESASPERATO AL RICHIAMO DELLA PENA DI MORTE” / QUARTA DI COPERTINA L’orientamento alla pena di morte è presente in molti Paesi ed anche in Italia, benché la Costituzione la escluda. Tale propensione sussiste anche in base a convincimenti errati, ovvero che la pena estrema possa scoraggiare i reati più gravi. La monografia riporta dati tratti da ricerche in varie Nazioni, dagli Stati Uniti alla Cina. Ma, soprattutto, sono esposti i risultati di un cruscotto di indagini ad hoc effettuate in Italia nel 2014. Si è distinto il popolo di Internet dai non navigatori, con approfondimenti per tratti demosociali e stili di vita. In tal modo, sulla base di analisi statistiche, sono emersi i driver dell’orientamento alla pena di morte. Questo è indicato anche da coloro che dichiarano di seguire la religione e di recarsi a messa la domenica. Infine, è tuttora troppo presente l’insano principio: «chi ha tolto la vita paghi con la vita». Giorgio Marbach, già professore ordinario di Statistica economica, è particolarmente esperto in ricerche di mercato. Ha sia un orientamento metodologico che forte propensione alla ricerca applicata. Ha ricoperto ruoli in Assitalia, Rai, Auditel, Audiradio. Le numerose pubblicazioni sono relative a vari aspetti della statistica e delle sue applicazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento