menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'operaia

Un'operaia

Lavoro, meno morti bianche ed infortuni. Ma è allarme per le donne

I settori in cui sono ancora i più alti livelli di infortuni sono l'edilizia e l'agricoltura. "Meno incidenti anche perché cresce la disoccupazione". Tutti i numeri

Meno morti bianche, meno infortuni sul lavoro in Italia e in Campania, ma aumentano gli incidenti per le donne. E' quanto emerso oggi a margine del convegno 'Salute e sicurezza in edilizia - aspetti peculiari, compiti e responsabilità''. Mentre gli infortuni calano in tutte le attività (circa 30mila in Campania, - 11,1%, e 850mila in Italia, -6,4%), in controtendenza è il fenomeno degli incidenti sul lavoro per le donne. "Il motivo di questo aumento - dice il direttore di Inail Campania, Emidio Silenzi - è forse da attribuire al fatto che c'è un maggior numero di impieghi per le donne. Per questo motivo stiamo cominciando a valutare anche il rischio di genere".

I settori in cui sono ancora i più alti livelli di infortuni, seppur in calo, sono l'edilizia e l'agricoltura.

Diminuiscono anche le morti bianche in Campania, che secondo gli ultimi dati sono state circa 70, il 15% in meno. In edilizia il calo degli infortuni dal 2008 a oggi è stato del 40%. Per gli esperti a monte della diminuzione percentuale c'è sia una maggiore cultura della sicurezza, sia il crollo dell'occupazione. "In cinque anni abbiamo perso circa 37mila occupati nel settore - dice il presidente Comitato paritetico territoriale, Paola Marone - Però la diffusione della cultura della sicurezza è continua e costante. L'esposizione più alta al rischio continua a essere quando si lavora al di fuori della legalità". "In Italia si sono fatti passi da gigante in questi anni - dice il presidente del Consiglio nazionale degli Ingegneri, Armando Zambrano - Ci sono da aggiustare tante cose, procedure e normative confuse e contraddittorie e formazione dei tecnici specializzati e fare cultura della sicurezza". "Bisogna trasmettere ai nostri colleghi - dice il presidente dell'ordine degli Ingegneri di Napoli, Luigi Vinci - la cultura della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro. E' un impegno etico a essere estremamente attenti, una grande responsabilità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

social

Lotto, estrazione di lunedì 3 maggio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento